Rivoluzione Pordenone, Zubin rischia di essere “tagliato”

Rivoluzione Pordenone, Zubin rischia di essere “tagliato”

Commenta per primo!

Emil Zubin e il Pordenone, un legame che potrebbe terminare a gennaio: colpa della crisi di risultati (e inevitabile ultimo posto in classifica) che sta attraversando la squadra neroverde. Gli appena 5 punti in classifica stanno convincendo la società a rivoluzionare l’organico, nella speranza di mantenere la categoria con un girone di ritorno decisamente migliore: secondo quanto risulta alla nostra redazione, oltre all’allenatore Foschi (a sua volta già subentrato a Zauli a fine settembre) rischiano il posto diversi giocatori, anche tra i senatori. Con il probabile arrivo di Rossitto in panchina, l’attaccante Emil Zubin potrebbe essere “tagliato”: lo sloveno, come noto, ha messo il Pordenone al primo posto, ma se la società dovesse discutere la sua “titolarità”, il ritorno in serie D sarebbe inevitabile. Padova e Altovicentino stanno alla finestra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy