Sala stampa Montebelluna-Padova, Parlato: “Tanto di cappello ai ragazzi, continuare così”. Bergamin: “Mancano un attaccante ed un portiere”

Sala stampa Montebelluna-Padova, Parlato: “Tanto di cappello ai ragazzi, continuare così”. Bergamin: “Mancano un attaccante ed un portiere”

Commenta per primo!

Pasa: “Sul 2 a 0 non ci siamo scoraggiati, arrivando al 2 a 1, poi però è subentrata l’inevitabile stanchezza. Ho visto comunque un buon primo tempo da parte nostra. Prevedo un campionato come quello dell’anno scorso con  il Padova e l’Altovicentino a fare le veci del Pordenone e del Marano. Poi un po’ più indietro vedo Belluno, Sacilese e Ripa Fenadora, che gioca in un campo difficilissimo. Se il Padova non subirà infortuni pesanti potrà arrivare di fronte a tutti. Bisognerà però essere concentrati anche contro le “piccole”, perchè sono certo che contro le squadre più attrezzate il Padova giocherà da Padova. Mi auguro di cuore che il Padova possa risalire presto nelle categorie che gli competono.”

Parlato: “Avere così tanti tifosi al seguito è un piacere ed uno stimolo. Complimenti ai ragazzi, che lavorano duramente e stanno dimostrando il loro valore. Il 2 a 1? Un gol che non dovevamo subire. Ma non mi sono impaurito, certo è che andrò a correggere anche questo episodio, c’è sempre da migliorare. Responsabilità? Quando si prende gol è colpa di tutti. Più efficaci sulla destra? Era previsto. A sinistra giocavano due giovani, a destra invece avevamo più tecnica e più esperienza con Dionisi ed Ilari. L’obiettivo ora è continuare così. Ci aspetta il Mori Santo Stefano, speriamo di sconfiggerlo. Cosa mi è piaciuto di più? La voglia di vincere della squadra. Tanto di cappello ai ragazzi.”

Ilari: “Durante la settimana lavoriamo bene ed il gruppo è buono. Quando una squadra vince con tre gol di scarto la differenza non la fa il singolo. La fa la squadra. I tifosi? Trasferta fantastica, quando ci spostiamo sappiamo di avere al seguito una città intera. Voglio dedicare il mio gol e la mia prestazione a Manuel, un mio amico d’infanzia che è mancato questa settimana, una settimana che è stata difficile per me.”

Ferretti: “Sono contento del risultato di oggi. Quando faccio gol mi fa piacere, ma l’importante è la squadra. Il quarto gol è stato importante. In questa categoria ci sono partite che bisogna chiudere quando si è sul 3 a 1, perchè poi c’è il rischio di prendere gol e di rimettere tutto in gioco. A chi dedico i due gol? Li dedico ai miei compagni. Senza di loro non avrei potuto segnare. In questa squadra abbiamo fatto un grande sforzo. Nonostante abbiamo iniziato in ritardo stiamo facendo bene. E si è creato un buon gruppo.”

Bergamin: “Risultato meritato. La mia tensione durante le partite? Quella c’è sempre, ma poi man mano si stempera. Bisogna sempre rispettare l’avversario e restare concentrati fino al 90′. Mercato? Dobbiamo chiuderlo nei prossimi giorni con un attaccante ed un portiere, speriamo che vadano in porto le due-tre trattative che abbiamo in corso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy