Sala stampa Padova-Crotone. Mutti: “Partita insidiosa, l’abbiamo giocata nel modo giusto”

Sala stampa Padova-Crotone. Mutti: “Partita insidiosa, l’abbiamo giocata nel modo giusto”

Commenta per primo!

Di seguito le dichiarazioni dalla sala stampa nel post Padova-Crotone.

Mutti: Noi peggior attacco del campionato? Manca poco, abbiamo creato tanto. Il loro portiere è stato determinante. Sono ragazzi che devono crescere ma sono contento della partita com’è stata giocata. È mancato solo il gol. Potevamo vincerla ma il calcio è fatto da episodi. Nell’economia della gara abbiamo corso dei rischi ma anche creato molto. Ci tenevo a vincere perché la vittoria ci avrebbe dato quel qualcosa in più ma sono contento perché era una partita insidiosa e l’abbiamo giocata nella maniera più giusta. Anche Mazzoni è stato determinante. Abbiamo avuto varie occasioni, dobbiamo lavorare sulla capacità di aggredire la porta. Melchiorri? Penso che non sia in una situazione isoca dirompente e come prima punta fa fatica ad essere di riferimento. La sua freschezza nel finale ha comunque messo in difficoltà i due centrali loro. Forse ha cercato per inesperienza di fare la giocata di classe quindi ha sbagliato. Io più che altro ho il rammarico di Reggio. Abbiamo una dimensione precisa e un cammino non facile davanti e dobbiamo cercare di far fiorire certe situazioni ma possiamo essere in difficoltà contro avversari più forti di noi. Alla fine della gara ci siamo spenti lì davanti. Vantaggiato era in dubbio per problemi alla schiena ma ce l’ha fatta ed è stato bravo. Abbiamo un calendario tremendo ma dobbiamo cercare di comportarci bene. Anche Pasquato non era al massimo.

Drago: abbiamo fatto una buona partita e abbiamo cercato di imporre il nostro gioco cercando di creare superiorità sugli esterni. Abbiamo avuto vari capovolgimenti di fronte durante la gara, ma credo che il pareggio sia un risultato giusto. Nel finale speravamo di vincere, ho messo Torromino per attaccare in profondità ma siamo mancati sotto porta e questo è il rammarico maggiore. Con Melchiorri abbiamo sbagliato noi, non si sono capìti e abbiamo rischiato. Sono sicuro che il Padova uscirà da questa crisi, deve solo migliorare l’andamento fuori casa.

Quello che mi piace è la nostra costruzione del gioco: è inutile buttarla in avanti e fare affidamento al caso. Guardiamo una partita alla volta e cerchiamo di fare più punti possibile. Dobbiamo continuare a migliorare e poi nel girone di ritorno al solito comincerà un altro campionato di serie B.

Osuji: Abbiamo portato un punto a casa, meglio che niente. È stata una bella partita, entrambe le squadre hanno fatto bene. Dal mio punto di vista credo di aver fatto una buona partita. Ma non basta solo no in campo, ci vuole tutta la squadra. Undici Osuji? No, serve chi ha un buon piede. Difficile stare in panchina giocando così? Questa settimana io, Cuffa e Iori lavoreremo per mettere in difficoltà il mister”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy