Una stagione in numeri: Mazzocco il più presente, Aperi e Ferretti miglior media realizzativa

Una stagione in numeri: Mazzocco il più presente, Aperi e Ferretti miglior media realizzativa

È Davide Mazzocco lo “stakanovista” del Padova. Il centrocampista di proprietà del Parma è infatti il giocatore che vanta il maggiore minutaggio in campo nelle 34 partite della stagione regolare. Per lui 2.872 minuti di gara (i conteggi contengono anche i recuperi), per una incredibile media di 84 minuti e mezzo a incontro, con un percorso netto nel girone di andata dove ha trovato spazio in tutti i 1631 minuti di gioco. Dopo il giro di boa, tre impegni saltati (uno per squalifica, uno per infortunio e uno per scelta tecnica a promozione già ottenuta), due sostituzioni a ridosso del novantesimo e un utilizzo ridotto nelle ultime due giornate gli sporcano soltanto in parte questo prestigioso primato, comunque irraggiungibile dai compagni. Alle sue spalle si classifica Daniel Niccolini che arriva a quota 2.641, con sei forfait in buon parte dovuti a squalifica.

Un giocatore per ruolo nel podio biancoscudato e così al terzo posto troviamo Marco Ilari (2.570) che invece sale in vetta alla classifica se si analizza il numero di gettoni di presenza collezionati. L’esterno offensivo ha infatti saltato un’unica gara (in casa del Giorgione), ma paga dazio in quanto per sedici volte non è rimasto in campo dall’inizio alla fine; in particolare, in dodici occasioni è stato sostituito mentre in quattro è subentrato a un compagno. La “par condicio” tra reparti prosegue scorrendo la classifica, con minutaggi importanti in sequenza per Sentinelli, Cunico e Segato, seguiti da Petkovic, primo nella graduatoria dei portieri, con 23 gare intere e due chiuse anzitempo per problemi fisici. Per un problema muscolare ha saltato, a cavallo della sosta natalizia, sette impegni di fila. Particolare poi la situazione di Alessandro Degrassi, ottavo della lista, che è il giocatore con la maggiore differenza di utilizzo nelle due parti del torneo.

Non si è perso un minuto di gara fino al giro di boa, come Mazzocco, ma poi, complice qualche problema fisico e l’arrivo di Salvadori (undicesimo a quota 1.504, con il migliore minutaggio assoluto nel girone di ritorno), ne ha accumulati solo 365. L’elemento della rosa che più volte è stato utilizzato per spezzoni di gara è Petrilli (21, con solo tre partite intere), seguito da Cunico (17), Ilari (16) e Dionisi (14). Proprio il capitano è il giocatore più sostituito (16), mentre Aperi (12 presenze) mai ha disputato una partita per intero. L’attaccante siciliano, tuttavia, si consola con il primato in un’altra gradiatoria: con sei reti segnate in 422 minuti di campo, cinque delle quali subentrando, è sua la migliore media realizzativa (un gol ogni 70 giri di lancette). Alle sue spalle l’argentino Ferretti, penalizzato nel corso della stagione dai guai muscolari ma a segno ogni 91 minuti, Zubin (95) e Amirante (105).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy