Atleti e social network, Bindi: “Molti miei colleghi hanno ancora tanto da imparare”

Intervenuto durante il dibattito Padova Xmas Time, promossa da Padova Promex e Talent Garden Padova sul tema “Gli sportivi sui social network” nella splendida cornice di Piazza Cavour, Giacomo Bindi (portiere del Padova) ha parlato del suo progetto (un blog-tutorial per portieri) e di quanto i principali social media hanno rivoluzionato la comunicazione degli stessi calciatori:

“Ho voluto approfondire queste tematiche, cercando di capire anche i rischi dell’utilizzo di questi strumenti. Mi sono accorto che in pochi hanno capito le potenzialità e la portata di un mezzo come, ad esempio, Facebook o Instagram. Molti miei colleghi si sono imbattuti in problematiche di vario genere, che poi hanno avuto come conseguenza multe da parte delle loro società oppure un cattivo rapporto con i fans. In generale mi spaventano gli atteggiamenti futuri delle giovani generazioni, nati con i social network, alla continua ricerca di approvazione virtuale. Cercano certezze nei like delle altre persone, perdendo di equilibrio. Nel calcio ad esempio, noi calciatori più anziani dobbiamo vigiliare. La voglia e la tentazione di mettersi completamente in vetrina, anche nel privato, può avere effetti negativi.

Guarda parte dell’intervento nel video qui sopra

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy