Bitonci: “Bergamin e Bonetto non mollate! Non vedo l’ora di tornare sindaco per…”

Da luglio 2014 Massimo Bitonci ha affiancato il Padova del nuovo corso Bergamin-Bonetto, “benedicendolo” dopo il crac Cestaro-Penocchio e sostenendolo nei mesi successivi. Le vicende politiche lo hanno scalzato dal ruolo di sindaco della città alla fine del 2016, ma oggi il candidato sindaco Bitonci vuole lanciare un appello appassionato a B&B affinchè, in questi giorni di riflessioni, decidano di andare avanti, anche oltre a quel famoso patto triennale: “Non vedo l’ora di tornare a fare il sindaco – spiega Bitonci a PadovaSport.tv,  per ricominciare a fare un percorso con il Calcio Padova sugli impianti, sui progetti, sul futuro, sulla ricerca di nuovi sponsor. I tifosi si aspettano tanto da questa squadra, dobbiamo trovare delle soluzioni per fare in modo che  il Calcio Padova possa aspirare a molto di più della Lega Pro. Sono diposnibile a ripartre con i ragionamenti lasciati a novembre”. Bitonci si augura che Bergamin e Bonetto rimangano insieme per il bene del Padova: “Non devono mollare, il calcio è un terno al lotto, questi ultimi play-off lo hanno dimostrato”. Sull’amico imprenditore Banzato: “Lo conosco bene, ma non entro in queste cose, sono i soggetti che devono dire cosa pensano di fare, il sindaco di Padova può solo favorire la nascita di certi rapporti”. Nel video in alto, un momento del colloquio tra una delegazione di ultras e i candidati sindaci (tra cui Bitonci) del 2014.

Il dg Zamuner: “Continuo a lavorare per il Padova, deciderà la società cosa fare”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy