Franco Carraro a Padova: “Lippi? Errore richiamarlo, festeggiò due anni senza aggiornarsi. Ventura? Non ho sentito le sue scuse”

Ospite del Cenacolo a Padova per parlare anche del suo libro autobiografico “Mai dopo le ventitrè”, Franco Carraro, padovano, ex presidente di Coni e Figc (tra le numerose cariche), ha toccato anche l’argomento Mondiali di Calcio: “Ho letto l’intervista di Ventura – spiega Carraro – in cui parla di tutto dimenticando una cosa. Le scuse. Quando non ti qualifichi ai Mondiali prima di tutto devi scusarti. La pressione? Devi sapere che se fai il ct esiste, da sempre. Valcareggi fu insultato per mesi dopo essere arrivato secondo al Mondiale ’70”. Su Lippi: “Nel 2006 creò una grande squadra, poi si dimise per la situazione del figlio Davide. L’errore di Abete all’epoca fu quello di richiamarlo, per due anni aveva festeggiato, era rilassato e appagato. A quell’età stare fuori dal giro per due anni non è certo l’ideale, e infatti si è visto cos’ha combinato nel successivo Mondiale”. Un flash anche sulla politica: “Manca il ministro dello sport? Da una parte sono contento che la delega ce l’abbia una persona competente come Giorgietti, che conosce bene lo sport e la macchina dello Stato, dall’altra immagino avrà poco tempo da dedicare al settore sport”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy