CUS Padova, positivi gli scontri salvezza dell’hockey prato

di Cecilia Bacco
CUS Padova hockey prato

Il fine settimana dal meteo avverso non ha impedito a uomini e donne dell’hockey prato CUS Padova di ottenere importanti vittorie in chiave salvezza. Impegnati nell’anticipo di Mori in casa dell’Adige e privi di Valentino, impegnato con la convocazione nazionale, i patavini hanno trovato i 3 punti fondamentali per tenere a bada le altre pretendenti alla salvezza: Tevere Eur e Pisa. Ora la zona retrocessione è distante 5 lunghezze.

La gara ha visto dominare gli atleti CUS Padova che hanno sì concesso un gol a Rodriguez nel secondo quarto e rischiato su alcune ripartenze ma ha anche messo a referto un palo di Maistrello e tante occasioni mancate di Scanferla. Nell’ultimo quarto i gol che dichiarano la vittoria del CUS per 2-1 sull’UHC Adige.

Arrivano anche 3 punti dalle quote rosa CUS Padova che riaprono la pratica salvezza grazie alla seconda vittoria consecutiva. Dopo quella sul Butterfly del turno precedente, le universitarie padovane fermano sul 2-1 la formazione dell’Argentia grazie ai centri di Marchesin e Conforto.

Le ragazze di coach Possali si portano così a un solo punto dal Pisa (che pareggia 4-4 in casa del San Saba) rinviando proprio all’ultima domenica di gare l’epilogo della stagione. La massima serie di hockey prato femminile metterà di fronte Lorenzoni-CUS Padova e Pisa-Butterfly. Per salvarsi serve una vera impresa, ma le universitarie hanno il dovere di crederci.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy