E ora che succede? Mini-playoff nel basket, Sei Nazioni stravolto. Lo sci continua ma…

E ora che succede? Mini-playoff nel basket, Sei Nazioni stravolto. Lo sci continua ma…

di Redazione PadovaSport.TV

Lo sport si ferma fino al 3 aprile. La decisione del Coni di fermare tutto lo sport e di chiedere un decreto governativo in tal senso costringe le varie federazioni a guardare già al futuro, per tentare di concludere la stagione nel miglior modo possibile. Scopriamo la situazione, sport per sport.

Basket. C’è fermento, soprattutto tra i giocatori stranieri, protagonisti delle prime fughe. Nel frattempo con lo stop della Serie A per altre tre giornate si sale a 6 da recuperare. Da oggi la Lega Basket, che ieri ha nominato Umberto Gandini nel ruolo di presidente, comincerà ad affrontare il tema. Molto probabile che queste 6 giornate vengano collocate dopo il termine della stagione regolare, previsto il 26 aprile. Ovviamente si dovranno ipotizzare due turni a settimana, considerando che se dovesse essere confermato il Preolimpico si dovrà comunque finire entro il 12 giugno. Come? Mettendo mano pesantemente alla formula dei playoff che verrà giocoforza stravolta. Ora funziona così: quarti e semifinali al meglio delle 5 gare e finale al meglio delle 7. Si punta a scendere giocando al meglio delle 3-3-5, ma si potrebbero anche giocare quarti e semifinali sulle due gare con la regola della differenza canestri, lasciando almeno la finale al meglio delle cinque. Milano, attesa giovedì dalla sfida interna con l’Olympiacos in Eurolega, si allena regolarmente, mentre Sassari invece ha deciso di rinunciare a gara-2 degli ottavi di finale di Champions League contro Burgos.

Pallavolo. Situazione in alto mare: a fine marzo si esaminerà un planning – nel caso dal 4 aprile si possa tornare a giocare – per provare a portare a termine la stagione. Tra le gare rinviate domenica e le giornate mancanti, sono 5 i turni da ricalendarizzare prima dei playoff. La linea di non ritorno è il 12 maggio perché sabato 16 sono in programma a Berlino le finali di Champions League. E dal lunedì successivo tutti gli atleti saranno a disposizioni delle varie Nazionali per l’inizio della stagione estiva.

Tennis. Salta il torneo di Indian Wells. Fabio Fognini non era ancora partito, mentre Berrettini, Sinner, Mager, Sonego e Travaglia erano già a destinazione. Per ora è confermato il Masters 1000 di Miami dal 25 marzo. Il presidente dell’Atp, Andrea Gaudenzi ha spiegato: “Il calendario Atp non cambia. Continueremo a monitorare la situazione, seguendo le indicazioni delle autorità sanitarie pubbliche locali”.

Rugby. Dopo Irlanda-Italia e Italia-Inghilterra, ieri è stata rinviata Francia-Irlanda di sabato, ultimo turno del Sei Nazioni. Si giocherà alle 15.15 italiane invece Galles-Scozia, ma la situazione resta monitorata; non si giocherà invece la sfida femminile, dopo i casi di coronavirus tra le ospiti. In Francia si parla anche di disputare a porte chiuse (o con 1000 spettatori al massimo) le partite del campionato. Per ora confermati i quarti delle Coppe Europee del 3-5 aprile, ma anche in questo caso si parla di porte chiuse.

Sport invernali. La Fisi ha sospeso da ieri ogni attività, al di fuori di atleti e staff già all’estero e quelli in lizza per una Coppa o per un piazzamento. Federica Brignone, a Are (Sve) per giocarsi da giovedì la Coppa di sci, sarà al via con Bassino e Rossetti, Peterlini, Della Mea, Irene Curtoni e Pirovano; non partono invece Marsaglia, Bertani, Cillara Rossi e Tschurtschenthaler; a Kranjska Gora (Slo) gigante sabato e slalom domenica saranno a porte chiuse. Nello sci di fondo Pellegrino sarà nel weekend a Quebec City; il biathlon gareggerà a Kontiolahti e Oslo; Malsiner e Runggaldier, nel salto, gareggeranno a Trondheim domani e giovedì; a Veysonnaz , per l’ultimo snowboardcross stagionale, domenica Moioli sarà al via con Sommariva, Visintin e Perathoner.

Pallanuoto. Sabato erano stati sospesi i campionati di A-2, B, Under 17 e A-2 femminile, ieri mattina la Fin ha annunciato lo stop totale della pallanuoto, prima ancora che il Coni si pronunciasse, ospesa anche la partecipazione delle nazionali, Settebello e Setterosa, ai prossimi match di World League (rispettivamente il 17 e il 24 marzo contro le Nazionali ungheresi), sarà la Fina a decidere prossimamente se le partite potranno essere recuperate

Gli altri. L’Italia dell’atletica, su decisione della Fidal non parteciperà alla Coppa Europa di lanci, in programma a Leiria (Por), il 21-22 marzo. Nella ginnastica annullato il Trofeo Città di Jesolo, mentre Vanessa Ferrari ieri è riuscita a volare a Baku per la Coppa del Mondo. Nell’hockey ghiaccio, posticipati al 2021 i Mondiali femminili di Top Division di Halifax e Truro (Can) il 31 marzo-10 aprile. La cerimonia di accensione della fiaccola dell’Olimpiade di Tokyo 2020, in programma giovedì nella greca Olimpya, per la prima volta dopo 36 anni (Los Angeles 1984), si terrà senza spettatori. (Da Gazzetta.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy