Assindustria Sport torna in pista, Veronica Zanon: “Obiettivo Campionati Italiani di Padova”

Assindustria Sport torna in pista, Veronica Zanon: “Obiettivo Campionati Italiani di Padova”

di Redazione PadovaSport.TV

Sarà una sorta di nuovo inizio, carico di significati che vanno anche al di là dell’aspetto strettamente agonistico. L’atletica leggera regionale si rimette in moto con il “Meeting Nazionale Atl-Etica – Memorial Prof. Ivo Merlo” in cartellone sabato 4 e domenica 5 luglio a Vittorio Veneto. Arriva a distanza di 139 giorni dalle ultime gare, disputate lo scorso 16 febbraio, prima che l’epidemia fermasse tutto lo sport, e sarà la prima tappa di avvicinamento all’appuntamento clou della stagione, ovvero i Campionati Italiani Assoluti in programma allo Stadio Colbachini di Padova dal 28 al 30 agosto. Per l’occasione, Assindustria Sport si schiererà in forze, presentando al via 45 atleti-gara.

Tra loro, alcuni degli elementi di punta della società gialloblù. È il caso della primatista italiana under 20 del triplo indoor Veronica Zanon, capace di migliorarsi di mezzo metro, fino a 13.65, nella stagione al coperto. Della sua compagna di maglia Carol Zangobbo, chiamata a sfidare la campionessa europea under 20 del lungo Larissa Iapichino, in una delle gare di maggior tasso tecnico, per poi cimentarsi anche nei 150. Di Ilenia Carraro, che doppierà 200 e 400 metri. Di Greta Zin, in pedana nel martello, e delle allieve Arianna Bacelle (100 e 200) e Taré Bergamo, quest’ultima al debutto con la maglia di Assindustria Sport, nel disco. In campo maschile occhio ai velocisti Fabrizio Ceglie, Ling Wei Lei e Paolo Galletta, tutti molto positivi nella stagione indoor, ma anche a Federico Camuffo nell’alto, Matteo Miani nell’asta e nei 200hs, Luca Marchiori nel martello e a diversi allievi, tra cui Antonio Oliva (800) ed Esekheigbe Fada (alto), entrambi all’esordio con i colori gialloblù.

Come detto, fra le più attese c’è Veronica Zanon, costretta dal lockdown a rinunciare ai Mondiali under 20 di Nairobi, in Kenya. «Da quando è stato possibile riprendere mi sono allenata sempre, concentrandomi sui Campionati Italiani, Assoluti e di categoria, che sono diventati l’“appuntamento” dell’anno», racconta l’azzurrina, «per cui punto a essere in forma tra la fine di agosto e l’inizio di settembre. I Mondiali? Il loro rinvio è stata una brutta notizia, ma diciamo che ho avuto modo di metabolizzarla nel tempo, nel senso che avevo capito anche prima dell’annuncio, dopo lo slittamento dei Giochi Olimpici, che sarebbero stati spostati. Diciamo che, saltando quelli, sono cambiati i miei obiettivi. E ora non nascondo che sono molto, molto contenta di tornare a gareggiare. È un passo importante verso la normalità: le gare mi sono mancate molto e questo è già un buon test per verificare il lavoro svolto in queste settimane».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy