Kioene Padova, nel 2019 vietato sbagliare

di Cecilia Bacco

Con le prime gare del nuovo anno si deciderà il destino della Kioene Padova. Dopo aver battuto per 3-1 i campioni d’Italia di Perugia, i bianconeri nel mese di dicembre hanno abbassato la guardia, perdendo terreno in vista delle posizioni utili per entrare ai playoff.

Archiviato il k.o. interno con Milano (1-3, 23-25, 23-25, 25-15, 19-25) e chiuso il 2018, la squadra di Valerio Baldovin è in viaggio verso Castellana Grotte, Puglia. I precedenti tra le due formazioni parlano di un vantaggio patavino nelle statistiche, con 5 vittorie bianconere contro le 4 dei pugliesi. In trasferta si fatica sempre un po’ a trovare il ritmo e, per questo, una Kioene Padova ancora ancora priva di Randazzo deve mettere in campo tutta la concretezza possibile.

Di ritorno dal sud Italia, i bianconeri dovranno tenere alta la guardia per la seconda sfida, delicata, con Sora. All’andata quella con i laziali è stata una gara a senso unico, per nulla gestita da Padova (3-0, 25-23, 26-24, 25-19). Per la voglia di rivalsa e l’equilibrio tra le due formazioni quella alla Kioene Arena del 13 gennaio sarà una partita dai nervi tesi.

A chiudere un tris di gare al cardiopalmo, ci sarà la gara esterna a Monza. I lombardi avanti in classifica, sono tra i diretti avversari della Kioene Padova per i playoff. Proprio per questo non deve stupire che il mese appena iniziato si dimostri cruciale. Gennaio decreterà, con ogni probabilità, il destino della stagione bianconera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy