Kioene Padova, promosso dalla squadra B Mattia Gottardo: sarà il vice Danani

Kioene Padova, promosso dalla squadra B Mattia Gottardo: sarà il vice Danani

di Redazione PadovaSport.TV

Sarà Mattia Gottardo il secondo libero della Kioene Padova per la stagione 2020/21. Nato a Cittadella (PD) il 26 febbraio 2001, Mattia è cresciuto nel settore giovanile bianconero dal 2011, conquistando uno scudetto Under 14 (2013) oltre alla Boy League nel 2015. Nonostante la giovanissima età, si può tranquillamente dire che è uno dei “veterani” della famiglia bianconera dato che ha militato a Padova dall’Under 13 alla serie B. Di recente Mattia si è diplomato in “Manutenzione e assistenza meccanica” all’istituto Bernardi di Padova e ora questa promozione sportiva è la ciliegina sulla torta di un lungo percorso di preparazione. Mattia è inoltre il fratello di Luca Gottardo, a Padova dal 2006 al 2011 nel settore giovanile e in serie A1. «Quando ho ricevuto la notizia sono scoppiato di gioia – dice Mattia – perché per me si realizza un sogno che accarezzavo da molti anni. Solo ora sto realizzando che è tutto vero, per cui darò il massimo per ripagare la fiducia della Società».

Hai qualche ringraziamento da fare per il raggiungimento di questo primo importante traguardo?
«Le persone da ringraziare sono tantissime, a partire dagli allenatori perché da ognuno di loro ho imparato molto. Però, se devo fare due nomi, voglio ringraziare Monica Mezzalira (coordinatrice del settore giovanile, ndr) e Pietro Zoppellari: ricordo che, quando arrivai a Padova, lui mi si avvicinò per primo per propormi di giocare qui. Porterò sempre nel cuore il suo ricordo per la grande passione che metteva nelle cose».
Ora sarai il vice di Santiago Danani…
«Già lo scorso anno mi allenai più volte con la prima squadra e ho avuto la fortuna di vedere come si prepara “dietro le quinte”. Mi ha colpito da subito, perché anche in allenamento mette la stessa grinta e determinazione che ha in partita. Per me è un ottimo esempio: come atleta ma anche come persona. Ora cercherò di carpire i suoi segreti per dare tutto me stesso al servizio della squadra».
Cosa ti senti di dire ai giovani che oggi stanno affrontando il percorso che iniziasti tu 9 anni fa?
«Che la Kioene Padova è l’ambiente ideale. Qui ho avuto la fortuna di conoscere tanti amici e d’imparare molto. Il mio consiglio è quello di lavorare sodo e ascoltare tutte le indicazioni dello staff, perché i loro consigli sono volti alla nostra crescita, non solo sportiva».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy