Il Syn-Bios Petrarca torna al successo: battuto 7-6 il Sandro Abate Avellino

di Stefano Viafora

SYN-BIOS PETRARCA PADOVA – SANDRO ABATE AVELLINO 7-6 (2-1 pt)

PETRARCA: Bargellini, De Luca, Casagrande, Polato, F. Mello, Catelli, Alba (K), Fornari, Joselito, Rafinha, Vitale, V.Mello, Trivellin, Alves, Boaventura. All. Giampaolo

S.ABATE: Vitiello, Ercolessi, Silano, De Luca, Crema, Bagatini, Fantecele, Abate (K), Jonas, Rizzo, Testa, Perez, Nicolodi, Dalcin. All. Batista

MARCATORI: 2’02 V.Mello (P), 11’46 e 39’46 Dalcin (S); 15’41, 24’48 e 35’19 Rafinha (P); 25’15 rig Jonas (SA); 25’58 rig Fornari (P); 27’42 aut Fantecele (P); 29’21 Alba (P); 34’07 Crema (S); 37’08 e 37’35 Bagatini (S).

AMMONITI: Boaventura (P), Fornari (P), V.Mello (P), F.Mello (P), Bagatini (S)

ESPULSO: Boaventura (P)

ARBITRI: De Ninno di Varese e Brischetto di Acireale CRONO: Agosta di Rovigo

ESTE – Torna al successo il Syn Bios Petrarca di mister Giampaolo sul parquet di casa del Paleste contro il forte Sandro Abate Avellino per 7-6. La formazione padovana parte forte e dopo due minuti è già avanti con Victor Mello, bravo a battere Perez in uscita: i padroni di casa sfiorano il 2-0 con Fornari che al 4’ colpisce prima il palo e poi la traversa in due azioni consecutive. Ancora i patavini pericolosi all’ 8’ con Rafinha, costringendo mister Marcelo Batista al timeout per riordinare le idee in casa Sandro Abate. Il giovane portiere padovano Alves salva la sua porta qualche secondo dopo su un tiro velenoso di Crema, poi il Petrarca si rende pericoloso con Vitale e con un bel tiro di Alba a metà del primo tempo. Ancora Alves dice no al diagonale di Dalcin all’11’ e alla conclusione di Bagatini, ma non può nulla qualche secondo dopo sul tap in da pochi passi del numero 23 in maglia viola (1-1). I padroni di casa reagiscono, provano a colpire in contropiede e al 15’ trovano il gol del 2-1 con un preciso tiro di Rafinha che sorprende Perez: la gara si infiamma e negli ultimi minuti di primo tempo molto agonismo e un gol sfiorato da Fellipe Mello salvato sulla linea da Crema. Gli avellinesi tornano in campo con il piglio giusto e si rendono pericolosi un paio di volte in avvio di ripresa, poi di nuovo Victor Mello colpisce il palo: risponde Nicolodi al 23 ‘ con un “legno” ad Alves battuto e il match si infiamma. Dapprima Rafinha sigla il 3-1, poi un rigore provocato da Boaventura (espulso) viene trasformato da Jonas. Lo stesso Jonas al 26’ commette un fallo di mano in area e Fornari batte Perez con il gol che vale il 4-2. La quinta marcatura del Syn Bios arriva al 28’ con una deviazione di Fantecele che anticipa Vitale: la compagine irpina si sbilancia e il Petrarca trova il 6-2 in contropiede con capitan Jorge Alba. Mister Batista prova la carta Crema come portiere di movimento aumentando la pressione in fase offensiva ma esponendosi inevitabilmente alle ripartenze padovane orchestrate da Rafinha. Il numero 7 irpino accorcia le distanze a sei minuti dal termine (6-3), poi di nuovo Rafinha colpisce e mette a segno la tripletta personale che vale il 7-3. Una doppietta di Bagatini in trenta secondi al 37’ riapre la gara, Dalcin accorcia sul 7-6 a 24” dal termine ma il Syn Bios stringe i denti nel finale conquistando tre punti preziosissimi.

La soddisfazione di mister Giampaolo
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy