Syn-Bios Petrarca: l’1-1 contro Mantova vale il quarto posto. Ora i playoff scudetto

di Redazione PadovaSport.TV

SYN-BIOS PETRARCA PADOVA – SAVIATESTA MANTOVA 1-1 (0-0 pt)

PETRARCA: Bastini, Bargellini, Grossi, F. Mello, Alba (K), Paganini, Fornari, Joselito, Vitale, Parrel, V.Mello, Trivellin, Alves. All. Giampaolo

MANTOVA: Savolainen, Jeffe, Suton (K), Titon, Bueno, Carletti, Solosi, Hrkac, Carello, Micheletto, Baroni, Varliero, Ganzetti, Petrov. All. Rondelli

MARCATORI: 26’31 aut V.Mello (M), 38’44 Fornari (P)

AMMONITI: Fornari (P), Alba (P), Micheletto (M), F.Mello (P), Carello (M)

ARBITRI: Andolfo di Ercolano e Biondo di Varese CRONO: Billo di Vicenza

ESTE – Il Syn Bios Petrarca pareggia 1-1 al Paleste nell’ultima giornata di stagione regolare, chiude il campionato al 4° posto e affronterà la Feldi Eboli nei quarti di finale dei playoff. Avvio di gara molto vivace, con Titon subito a rendersi pericoloso per gli ospiti e il Syn Bios a rispondere con Alba nei primi secondi di gioco. Al 4’ Parrel fallisce una buona occasione, poi ci prova anche Paganini ma anche lui con poca fortuna. Due minuti più tardi il Saviatesta è pericoloso due volte con Suton e Petrov, ma il punteggio non cambia: Victor Mello coglie il palo con un diagonale dalla sinistra e i padroni di casa continuano a cercare di costruire pericoli per la porta avversaria. Al 12’ di nuovo il pivot Suton impegna severamente Bastini, pochi secondi dopo un tiro di Parrel scheggia il palo alla destra di Savolainen: Titon di nuovo ci prova per la compagine lombarda e dall’altra parte è ancora Victor Mello a risultare pericoloso per i colori petrarchini. Micheletto ci prova dalla distanza al 17’, le due squadre tentano a sbloccare la situazione ma il risultato non cambia sino alla sirena di metà gara. La ripresa inizia ancora con una grossa occasione per il numero 18 petrarchino, bissata qualche secondo dopo Parrel che trova una grande risposta di Savolainen. Il Syn Bios preme sull’acceleratore, ma fatica a trovare precisione sotto porta: al 25’ due volte Fellipe Mello sfiora il gol, poi su una sfortunata deviazione nella propria rete del fratello Victor porta in vantaggio il Mantova un minuto più tardi. La gara sale di tono, gli animi si scaldano ma il punteggio non cambia: mister Giampaolo chiama timeout a 5’ dalla fine per riordinare le idee, provando la carta come Joselito come portiere di movimento. Fornari trova il pareggio a poco più di un minuto dalla fine (1-1), Mantova prova la stessa mossa con Bueno ma gli ultimi assalti non cambiano il risultato. Per i ragazzi di Giampaolo non cambia nulla nella griglia playoff, poiché affronteranno come quarta classificata la Feldi Eboli.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy