Adriese, il dt Cavagnis corteggiato in Lega Pro e serie B: la situazione

di Redazione PadovaSport.TV

Ancora in bilico tra playout e playoff, l’Adriese (che tornerà in campo il 5 maggio a Belluno, nel girone C della serie D) guarda al futuro. Il club rodigino potrebbe perdere un pezzo da novanta, il direttore tecnico Alberto Cavagnis, giunto in granata nell’estate del 2019 dopo varie esperienze con Vicenza, Pordenone e Udinese. Sul dirigente veneziano hanno messo infatti gli occhi alcuni club di Lega Pro e serie B.

La risposta dell’Adriese

Tutto dipenderà dalla programmazione per la prossima stagione dell’Adriese: il club, guidato dal presidente Luciano Scantamburlo, potrebbe rilanciare e convincere Cavagnis a rimanere, a fronte di un progetto solido che abbia come obiettivo la promozione in C. Serve però una struttura societaria più solida, oltre che una squadra attrezzata per il salto di categoria. Proprio a questo sta lavorando l’attuale direttore tecnico, dal settore giovanile (completamente rinnovato negli ultimi due anni) fino allo stadio “Bettinazzi” (la cui gestione quest’estate sarà messa a bando dal Comune per il rinnovo della concessione), progetti che potrebbero arenarsi con l’eventuale partenza del DT verso altri lidi. Ecco perché l’Adriese si trova ora davanti a un bivio: scegliere di fare un passo avanti con rinnovate ambizioni o mantenere l’attuale dimensione?

Leggi tutte le news sul calcio dilettanti triveneto, clicca qui

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy