Serie D

Arzignano, macchina inceppata? Quattro pari in cinque gare

Arzignano, macchina inceppata? Quattro pari in cinque gare

Il presidente Lino Chilese non si scompone, in fondo l'anno scorso ci fu un exploit finale incredibile

Redazione PadovaSport.TV

L'Arzignano fa un altro piccolo passo avanti in classifica con il Montebelluna, ma deve fare i conti con l'ennesimo pareggio delle ultime gare. Non sono bastate le reti di Gnago e Sarli - quest’ultimo al suo primo sigillo in maglia arzignanese - alla truppa di Bianchini per sbancare il comunale di via Biagi e tornare dalla trasferta in terra trevigiana con il bottino pieno. E la Clodiense adesso fa sentire il fiato sul collo.

Dopo aver viaggiato a vele spiegate per buona parte della stagione, nelle ultime cinque partite ha rallentato il ritmo tanto da aver totalizzato ben 4 pareggi (due nel finale d’andata contro Este e Campodarsego e altrettanti nel 2022 colti con Clodiense e appunto Montebelluna) e una vittoria ai danni dell’Ambrosiana. Una leggera flessione è comprensibile, come ci può stare che l’immediata inseguitrice Clodiense ne approfitti e si trovi ora a sole due lunghezze.

Le parole del presidente Chilese

Sul Giornale di Vicenza le parole del presidente Lino Chilese: "Sapevamo bene che il campionato non era assolutamente finito quando viaggiavamo con sei punti di vantaggio dalla seconda e nulla è deciso nemmeno adesso, bisogna quindi rimanere calmi e concentrati senza creare allarmismi perché, alla fin fine, domenica i ragazzi hanno comunque giocato bene. Ritengo – prosegue il massimo dirigente di via dello Sport - che carte da giocare da qui alla fine ce ne siano ancora molte memori anche di quanto accaduto a noi stessi lo scorso anno (da ultimi dopo 7 giornate il Grifo ha chiuso la regular season sul secondo gradino del podio e ha vinto i playoff ndr). A mio parere nella corsa alla promozione possono benissimo rientrare anche squadre come la Luparense e l’Adriese e i primi conti non potranno essere fatti prima di marzo".

tutte le notizie di