Belluno-Trento, Gementi: “Sfida insidiosa contro un gruppo che si conosce a memoria. E Belcastro…”

di Redazione PadovaSport.TV

Mantenere alta la guardia e non farsi trarre in inganno dalla classifica. Con questo spirito il Trento dovrà presentarsi domani pomeriggio – calcio d’inizio alle 15 – sul campo di un Belluno che nelle prime tre uscite del campionato è stato sconfitto in due occasioni (Este e Union Feltre) ottenendo la posta piena in trasferta sul campo dell’Arzignano (i veneti recupereranno il match con l’Ambrosiana mercoledì prossimo). Gli aquilotti invece occupano attualmente il primo posto in classifica in solitudine grazie ai 10 punti conquistati nei quattro incontri sin qui disputati. «Affronteremo una squadra che conosce a memoria la categoria e che può contare su uno zoccolo duro importante di giocatori – spiega il direttore sportivo del club di via Sanseverino, Attilio Gementi alla vigilia, come riporta il Corriere del Trentino -. Se andiamo ad analizzare il loro organico ci renderemo conto che 7/11 sono gli stessi della scorsa stagione, giocatori come Mosca, Masotto, Bertagno e Corbanese si conoscono a memoria e sono molto legati alla maglia che vestono. Insomma mi aspetto 90 minuti di grande equilibrio così come capiterà spesso nel proseguo della stagione, detto questo noi proveremo a vincere così come faremo sempre».

>> Leggi tutte le news sul calcio dilettanti veneto, clicca qui

 

Il dirigente padovano è soddisfatto della settimana di lavoro dei suoi: «Ho visto i ragazzi allenarsi con grande concentrazione, non esser scesi in campo per un turno infrasettimanale ha indubbiamente aiutato Luca Belcastro a inserirsi meglio nel gruppo e Stefano Pietribiasi a recuperare, sono contento poi di poter nuovamente contare su Andrea Trainotti e Lorenzo Contessa. Il nostro allenatore avrà un ampio ventaglio di scelte a sua disposizione». Ma non è tutto, infatti anche l’attaccante Daniele Ferri Marini potrebbe riuscire ad essere a disposizione: «Su di lui non voglio sbilanciarmi, diciamo che saranno decisive le prossime ore – riprende Gementi -. Il problema muscolare sembra alle spalle ma non so se sarà il caso di rischiarlo o meno, sono decisioni che prenderanno di concerto lo staff tecnico e quello medico».

>> Leggi tutte le news sul calcio dilettanti veneto, clicca qui

 

Il direttore conclude richiamando la squadra all’attenzione più assoluta: «È da quando ho visto la composizione del girone C che dico che non ci saranno match scontati, se si pensa che la partita di Belluno possa essere più semplice di altre vorrà dire che si sbaglierà approccio. Io però ho fiducia del nostro gruppo e non mi aspetto cali di concentrazioni assolutamente fuori luogo». Con ogni probabilità domani pomeriggio l’allenatore del Trento, Carmine Parlato, si affiderà allo stesso undici sceso in campo sei giorni fa con l’Arzignano. L’unica novità potrebbe essere rappresentata dall’utilizzo di Contessa sulla fascia al posto di Tinazzi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy