Calcio Dilettanti, le società vogliono i gironi a 18 squadre. E arrivano i primi contributi a fondo perduto

di Redazione PadovaSport.TV
Castelbaldo Masi

Come la pensano le società dilettantistiche venete a proposito della composizione dei gironi in vista della prossima stagione? Larghe maggioranze per i gironi a diciotto squadre, almeno fino alla Prima categoria (inclusa), scarso appeal per le soluzioni alternative: è questo l’orientamento delle società venete che il Comitato regionale ha incontrato in video conferenza per discutere dell’eventuale composizione dei gironi. Ipotesi da esaminare sia in caso d’inizio del campionato il prossimo 27 settembre sia nel caso di slittamento al mese di ottobre. Quanto alla data d’inizio delle coppe l’appuntamento sarà per il 13 settembre.
Nel dettaglio le società hanno fatto emergere i seguenti dati. In Eccellenza le società invitate erano 36, presenti 31. Per l’idea dei gironi a 18 sono state raccolte 28 preferenze (87,50 per cento), per i gironi a 14 una sola preferenza (3,12 per cento); per i gironi a 12 3 preferenze (9,38 per cento). In Promozione le società invitate erano 72, presenti in 44. A favore dei gironi a 18 squadre si sono espressi in 29 (64,45 per cento), per i gironi a 14, 15 preferenze (33,33 per cento) e per i gironi a 12 una (2,22 per cento).
Quanto alla Prima categoria le società invitate erano 144 di cui 84 presenti. L’ipotesi dei gironi a 18 ha raccolto 62 preferenze (84,93 per cento); per i gironi a 14 4 preferenze (5,48 per cento); per i gironi a 12 4 preferenze (5,48 per cento). Per i gironi a 12/14, infine, 3 preferenze (4,11 per cento). In Seconda categoria le società invitate 256, società presenti 97. Esito della votazione: gironi a 16, 92 preferenze (95,83 per cento), gironi a 14 4 (4,17 per cento).

Contributi a pioggia

Col blocco di tutte le attività già a fine febbraio, rappresentative comprese, sono stati accantonati dei risparmi da parte del Comitato veneto. Un totale di oltre 200mila euro è stato così diviso e accreditato a tutte le società, cifra suddivisa in conformità alla categoria. Dal canto suo la Lega nazionale Dilettanti ha elargito i seguenti contributi: Eccellenza 1.500 euro, Promozione 1.200, Prima categoria: mille, Seconda categoria: 800, Terza categoria: 500, Juniores Regionale: 500, Juniores Provinciale: 400, cifre valide per un campionato e non cumulabili per attività multiple.

Guarda la puntata di Speciale Dilettanti in esterna ad Abano:

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy