Serie D

Campodarsego “arbitro” della corsa al primo posto: domani c’è l’Arzignano

Padovani ospiti della capolista, che deve assolutamente vincere per puntare alla promozione in C

Redazione PadovaSport.TV

Il Campodarsego affronterà per la penultima giornata di campionato l'Arzignano capolista. Un match di grande importanza per i giallocelesti, che devono vincere per non rischiare di essere sorpassati dall'Union Clodiense proprio prima dello scontro diretto. Alle 16 sarà un autentico scontro-verità per entrambe le formazioni, all’inseguimento dei rispettivi obiettivi. La capolista gioca la sua ultima gara casalinga (stadio “Dal Molin” aperto e ad ingresso libero, anche per i tifosi biancorossi) e cerca i tre punti per respingere la rincorsa della Clodiense verso la promozione, ad una settimana esatta dallo scontro diretto decisivo. Il Campodarsego di Masitto, però, ha ugualmente necessità di incamerare quei punti che potrebbero essere fondamentali nella corsa ai playoff: il Caldiero è riuscito a ricucire a -2, sfruttando il pareggio dei biancorossi con il Levico, e domani affronta un Mestre già salvo e con poco altro da chiedere alla stagione. Sarà perciò una sfida aperta, carica di sensazioni e di motivazioni. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore, Cristiano Masitto, alla vigilia del match:

Mancano due partite, vedremo se i giochi si definiranno domani. È una partita di cartello, speriamo di giocarla come merito. Loro hanno dimostrato di valere il primo posto, hanno individualità importanti, sarà decisivo l'aspetto mentale, aldilà delle condizioni del campo e della pioggia. Rispetto alla gara di andata, abbiamo dato minutaggio a giovani della juniores, siamo entrati e usciti dalla zona playoff. Siamo carichi, sapendo che ancora non abbiamo fatto nulla, domani conteranno soprattutto le motivazioni più che gli aspetti tecnico-tattici. Punto debole dell'Arzignano? Ci sono, dobbiamo saperli evidenziare, noi però non dobbiamo sbagliare nulla

tutte le notizie di