Campodarsego, brutto stop casalingo: al Gabbiano passa il Chions

di Redazione PadovaSport.TV

Non si arresta, purtroppo, la maledizione casalinga del Campodarsego. Nel recupero della decima giornata fa festa al Gabbiano il Chions, che vince con un gol di Spader in avvio di gara e riesce a portare a compimento un successo esterno importante. Peccato per il Campodarsego, che viceversa non riesce a dare continuità alla vittoria di Feltre e in casa rimane ancora a secco di vittorie.
Al decimo del primo tempo la rete che decide  il match: Spader riceve palla dopo uno scambio nello stretto e calcia sul secondo palo, la sfera colpisce la base del legno e s’insacca superando Trezza. I biancorossi faticano a costruire occasioni e gioco, e anzi sono gli ospiti in ancora alcune occasioni a chiamare il portiere di casa alla risposta. Dubbi al 46′: il portiere friulano respinge su Akammadu, Zavan prova a calciare ma reclama un rigore per un presunto tocco di mano in area – l’arbitro lascia correre. Nella ripresa il Campodarsego prova ad alzare i ritmi: Zecchinato in avvio prova a dare profondità, i cambi di mister Ballarin portano nuove forze in attacco, ma i pericoli sono pochi. Non bastano un tiro parato a Busetto (15′) e l’assalto finale, con i tentativi dei vari Petrilli e Annoni, finisce 0-1.

Rimane però il grande mistero di quanto avvenuto tra il 20′ e il 23′ della ripresa, una lunga sosta che poi ha comportato il maxi-recupero finale di otto minuti: il Chions sostituisce Spader (classe 2002) con Consorti (2000), il gioco riprende col fischio del direttore di gara, ma la palla non si muove. Tra proteste ed espulsioni, il Chions opera dopo diversi minuti di confusione la seconda sostituzione per ristabilire il numero di under previsti in campo.
CAMPODARSEGO-CHIONS 0-1
CAMPODARSEGO (3-5-2): Trezza; Montin, Leonarduzzi (37’ pt Boscolo), Gentile; Santinon (1’ st Annoni), Zavan (41’ st Scapin), Callegaro (9’ st Petrilli), Finazzi, Busetto; Zecchinato, Akammadu (27’ st Buonaventura).
A disposizione: Favaro, Bartoli, Tardivo, Proto.
Allenatore: Ballarin.
Chions (3-5-2): Moretti; Tuniz, Tomasi, Cavallari; Guizzo, Torelli (40’ st Funes), Variola, Marmiroli, Vittore (23’ st Pozzani); Urbanetto (44’ st Valenta), Spader (20’ st Consorti).
A disposizione: Plai, Osu Olukayoede, Bastiani, Oubakent, Zamuner.
Allenatore: Rossitto.
Arbitro: Nuzzo di Seregno.
Reti: 10’ pt Spader.
Note: espulso al 22’st Rossitto (all. Chions), ammoniti Finazzi, Zavan, Urbanetto, Tomasi, Valenta, Favot (dirigente Chions). Calci d’angolo 5-2. Recupero 4′ e 8′.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy