Campodarsego, con la Coppa inizia la stagione. Andreucci: “Vincere e passare il turno”

Campodarsego, con la Coppa inizia la stagione. Andreucci: “Vincere e passare il turno”

di Gianmarco Zandonà

Dopo un’estate di preparazione, allenamenti, acquisti e lavoro intenso, arriva finalmente il momento di fare sul serio. Domani scatta la stagione ufficiale del Campodarsego, che alle 16, allo stadio “Gabbiano”, scende in campo per la disputa del primo turno di Coppa Italia serie D. Un primo impegno importante, non solo perchè la squadra di mister Andreucci punta al passaggio del turno, ma anche perchè arriva ad una sola settimana dal debutto in campionato, tra sette giorni, sempre in casa, contro l’Union Feltre. Avversario di turno, domani, è il Tamai, che nel turno preliminare ha avuto ragione della Luparense ai calci di rigore. Queste le dichiarazioni di mister Andreucci alla vigilia del match.

Sul via della stagione: “Arriviamo a questo appuntamento dopo un periodo di preparazione molto duro, ma abbiamo voglia, fiducia ed entusiasmo. Da quel che vedo e sento in giro, non sembra che le altre formazioni ci diano una considerazione importante ai nastri di partenza della stagione: per noi questo è un bene, vogliamo essere la mina vagante a dare fastidio a tutti. Cominciamo con la Coppa, un test molto importante alla vigilia del campionato e che ci permetterà di misurarci contro una squadra di pari categoria. Vogliamo comunque passare il turno, questo è l’obiettivo: due anni fa la Coppa Italia fu vinta proprio da questo club, onorare la competizione è un aspetto quasi scontato”.
Sul lavoro svolto: “In questo mese di preparazione abbiamo lavorato molto, alternando potenza e forza, mentre da una settimana stiamo scaricando il lavoro fatto e credo che arriveremo sufficientemente pronti per l’inizio della stagione. Essendo una squadra nuova, ci vorrà un certo periodo per trovare il giusto equilibrio, ma vedo grande volontà nei ragazzi, il gruppo è valido e questo fa sicuramente ben sperare”.
Sulla squadra: “Vedo un gruppo dinamico, che nonostante sia stato molto rinnovato esprime a tratti un calcio veloce: queste saranno le nostre armi quest’anno. In ogni caso, soprattutto in difesa abbiamo cambiato parecchio rispetto all’anno scorso, la nostra è ora una squadra tutta da scoprire. Ben venga questa partita, perchè ci può dare un primo segnale in vista di una stagione che si preannuncia molto impegnativa. Sul mercato, la prossima settimana valuteremo con il direttore e il presidente e il da farsi: credo ci manchino un paio di pedine, tra cui un giovane, anche considerando che quest’anno siamo 20 squadre e ci saranno turni infrasettimanali in più. Domani, invece, per la gara col Tamai non avremo Calì, che è squalificato dalla passata stagione, quindi dovremo ridisegnare un po’ il reparto offensivo: c’è curiosità, fiducia e voglia di ripartire”.
Sull’avversario: “Domenica scorsa ho visto giocare il Tamai contro la Luparense, sono una squadra solida, con dei giocatori interessanti, e mi hanno fatto una buona impressione perchè ho visto che hanno già una buona amalgama. Sarà un bel test per noi, ad una settimana dal campionato. Partiamo con la voglia di far bene, vincere e passare il turno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy