Campodarsego, il ds Maniero stoppa le prime indiscrezioni: “Non è vero che rifiuteremo la serie C, ma…”

Campodarsego, il ds Maniero stoppa le prime indiscrezioni: “Non è vero che rifiuteremo la serie C, ma…”

di Redazione PadovaSport.TV

Il ds del Campodarsego Andrea Maniero, ha commentato ai microfoni di TuttoC la notizia dell’ormai probabile promozione in C dei biancorossi:

“Ci dicono che è fatta, visto che la FIGC vuole che siano mantenute le promozioni e la LND ha fatto tutte le cose a modo. Però non c’è ancora l’ufficialità e, di conseguenza, non abbiamo ancora festeggiato. Aspettiamo il Consiglio Federale. Ci sono voci in giro che potremmo rinunciare alla C? Non sono vere, semplicemente un presidente, prima di fare un passo importante come il salto tra i professionisti, ci pensa bene. Stiamo parlando di un imprenditore serio che vuole fare le cose per bene, che ha preso questa società in prima categoria e l’ha portata in alto come non mai. Però sente in giro che la C è un bagno di sangue e quindi è normale che sia cauto. Ma sta vedendo che in Lega Pro, nonostante le scarse entrate e le grosse uscite, è possibile fare calcio in maniera sostenibile. Anche perché la nostra è una piazza piccola che non deve strafare. Non faremo, insomma, la fine del vecchio Parma, del vecchio Cesena o del vecchio Palermo. Qui, con un budget normale da piccola piazza siamo riusciti ad arrivare primi e proveremo a salvarci. È normale, comunque, che il presidente e io vogliamo capire se cambierà il format, se cambieranno le regole e quanto arriverà dal minutaggio. L’importante è che, se sportivamente andrà male, il presidente potrà cadere in piedi. Niente budget folli, dunque. Ma la voglia di fare la C c’è”. Sullo stadio per la C: “Stiamo parlando col Comune di Padova per l’Euganeo. Nel frattempo stiamo pensando a come si potrebbe ristrutturare il nostro stadio per adeguarlo alla Serie C ma onestamente è presto per metterci mano, vista anche la situazione in Italia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy