Campodarsego, trasferta nella tana del Cjarlins. Andreucci: “Sono tra i più forti del campionato”

Campodarsego, trasferta nella tana del Cjarlins. Andreucci: “Sono tra i più forti del campionato”

di Gianmarco Zandonà

Archiviata positivamente la settimana di Coppa Italia, con il passaggio del turno staccato dopo la vittoria sull’Adriese nel match di mercoledì e la conquista del pass per gli ottavi di finale contro l’Union Feltre, il Campodarsego è pronto a rituffarsi nel campionato. La formazione di mister Andreucci, orfana dello squalificato D’Appolonia, domani sbarca in Friuli per affrontare il Cjarlins Muzane, in un’altra sfida importante in questo inizio di stagione. Ecco le parole dell’allenatore del Campodarsego alla vigilia del match.

Sulla partita: “Sicuramente il Cjarlins Muzane è una delle squadre più forti del campionato: hanno una rosa importante, giocatori validi, una società solida. Sono una squadra che, visto l’organico di cui dispone, punta apertamente a vincere il campionato. Ci ritroveremo a giocare su un campo che per conformazione è molto simile al nostro, e credo che per questo ci aspetti una partita molto intensa: dobbiamo essere bravi a tenere un ritmo alto, serviranno attenzione e determinazione, e la capacità di saper trovare le giocate giuste”.
Sulla squadra: “Mercoledì abbiamo fatto una buona gara contro una squadra altrettanto forte come l’Adriese. Le vittorie fanno sempre morale, ma dobbiamo subito rivolgere la nostra attenzione alla sfida di domani. Non avremo D’appolonia per squalifica, ma abbiamo recuperato coloro che domenica scorsa non erano disponibili. Contro l’Ambrosiana, nel primo tempo avremmo dovuto fare qualcosa in più, ma la squadra poi ha reagito bene quando è rimasta in dieci uomini e quindi ho molta fiducia, penso che andremo a fare una prestazione importante”.
Sull’avversario: “Il Cjarlins ha un gioco molto spregiudicato, e tanti giocatori offensivi di valore. Conosciamo bene Kabine e Bussi in avanti, c’è un Gubellini che si sta mettendo in luce, Tonizzo in mezzo rimane elemento di grande esperienza, e poi hanno giocatori con tanto dinamismo. Hanno insomma grandi qualità, e molte frecce al loro arco”. Noi dovremo puntare sull’intensità del gioco e sulla nostra organizzazione”.
Sull’ultimo arrivato: “Lucas Finazzi è un ottimo giocatore, ha qualità da categoria superiore, dove non per niente ha sempre giocato. Un elemento lineare, tecnico, è normale che la sua condizione non sia ottimale perchè non giocava da quattro mesi, ma mercoledì ha disputato subito 90 minuti, fisicamente non è ancora al top ma può crescere. Con le sue qualità, sarà senz’altro utile, un elemento di assoluto spessore per la nostra squadra”.

Recupera Password

accettazione privacy