Serie D, il Campodarsego conquista il derby contro la Luparense

Serie D, il Campodarsego conquista il derby contro la Luparense

di Gianmarco Zandonà

CAMPODARSEGO: Aspergh, Pilotto, Boscolo Bisto, Cavallini, Montin, Leonarduzzi, Tonelli (20′ st Arcon), Callegaro (11′ st Finazzi), Calì, Gabbianelli, Amadio (24′ st Nikolopoulos). All: Andreucci

LUPARENSE: Burigana, Della Vedova (36′ st Calone) Seno, Scapin (42′ st Chajari), Beccaro, Salviato, Pedrelli (28′ st Busetto), Zane, Pittarello, Petrilli (10′ st Speziale), Cenetti (1′ st Gashi). All: Cunico

ARBITRO: Cannata di Faenza

RETI: 3′ e 40′ pt Calì, 21′ pt Scapin, 36′ st Leonarduzzi, 49′ st Speziale (rig)

NOTE: ammoniti Petrilli (L), Tonelli (C), Cavallini (C); espulso Morselli (vice all. Luparense) al 34′ st per proteste;

Il Campodarsego vola, altra vittoria e questa volta nel derby sentitissimo contro la Luparense: un big match di alta classifica.

Pronti via e subito biancorossi avanti: lancio millimetrico dalla trequarti di Gabbianelli, Calì sfila bene dietro a Beccaro e batte Burigana con un piattone mancino al volo. I Lupi provano a reagire immediatamente, reclamano un rigore per mani in area e concludono da fuori con Petrilli (9′). Passano pochi istanti e un cross teso di Pedrelli non trova la deviazione di nessun compagno. Gli ospiti sono assoluti padroni del campo e la loro pressione viene premiata al 21′: Beccaro borseggia un pallone a Leonarduzzi, a rimorchio arriva Pedrelli che mette al centro per il sinistro al volo di Scapin. Pallone che si insacca nell’angolino per il pari dell’ex.

I padroni di casa, dopo la doccia fredda, tentano di riprendere campo e vanno vicini al raddoppio con un’azione solitaria di Callegaro, il cui destro però termina alto da buonissima posizione. I sanmartinari hanno il pallino del gioco ma non affondano, quindi è il “Campo” a rendersi ancora pericolosissimo con l’incursione di Amadio, ma Burigana tocca quel tanto che basta per permettere alla sua difesa di liberare. Al 40′ i Gabbiani ripassano avanti: corner di Gabbianelli, pallone che resta all’interno dell’area piccola e Calì è il più lesto a buttarla dentro, con Burigana che blocca solo dopo che la palla ha varcato la linea. Primo tempo in archivio sul minimo vantaggio biancorosso.

Nella ripresa le occasioni da gol latitano, la Luparense cerca di stanare il Campodaraego con il possesso palla, ma i padroni di casa si difendono bene e ripartono con estrema pericolosità ogni qualvolta ne hanno l’occasione. Cunico inserisce sia Gashi che Speziale per dare ulteriore spinta ai suoi, ma è la squadra di Andreucci ad andare vicina al tris con il tiro cross del neo entrato Arcon (27′). Al 35′ Cavallini se ne va in solitaria, viene steso al limite dell’area e l’arbitro sanziona con la punizione. Batte Leonarduzzi che piazza alla sinistra di Burigana e fa esplodere il pubblico di fede biancorossa per il 3-1. Nel finale Burigana salva su Gabbianelli, poi Speziale fa 2-3 su rigore ma non c’è più tempo. Prima sconfitta per i Lupi, vittoria importantissima per il Campodarsego.

Alla fine della partita arriva anche l’annuncio: Christian Pasquato è ufficialmente un giocatore del Campodarsego.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy