Chievo, si riparte dalle bandiere. Conferenza di presentazione per Marcolini e Pellissier

Chievo, si riparte dalle bandiere. Conferenza di presentazione per Marcolini e Pellissier

di Gianmarco Zandonà

Dopo la conferma d’ammissione al campionato cadetto, a Veronello c’è stata la presentazione ufficiale dell’ex calciatore e nuovo mister gialloblu Michele Marcolini, affiancato dall’ ex capitano Pellissier e dal presidente Campedelli. Queste le parole delle due bandiere:

“Non vedo l’ora di iniziare, ho atteso tanto e adesso mi godo questa giornata particolare perché sono tornato a casa e ho un entusiasmo incredibile. Sarà difficile, ma anche bellissimo. Quest’estate qualche contatto l’ho avuto ma da quando c’è stata la possibilità di tornare a casa ho atteso e adesso sono veramente feliceResponsabilità? Si qualcuna in più me la sento, ma spero che queste possano darmi una spinta. Le mie squadre sono sempre state equilibrate, non mi piace estremizzare i concetti. L’importante sarà creare un buon gruppo. Abbiamo buoni giocatori, ma molto dipenderà dall’atteggiamento e dovremo essere bravi a calarci in una nuova mentalità. Il mio vice sarà Davide Mandelli, preparatore dei portieri Lorenzo Squizzi. L’obiettivo? E’ sempre quello di vincere, è normale, ma abbiamo parlato tanto di umiltà non dobbiamo dimenticarcelo. Il Chievo ha certamente ambizioni ma questo sarà anche un anno di ricostruzione, dovremo avere anche pazienza”.

Sulla stessa linea il pensiero dello storico capitano dei clivensi: “Si riparte da capo e anch’io inizio una nuova avventura, ho l’entusiasmo e la voglia di riportare il Chievo in alto. Abbiamo scelto Marcolini per la sua carriera di allenatore, ha fatto la gavetta e ha ottenuto risultati importanti. Michele ha amato questa società da giocatore, non l’ha mai smessa di amare. Noi, io e Michele, abbiamo qualcosa in più. Vogliamo bene a questa società”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy