Serie D

Dolomiti Bellunesi, blitz a Mestre nel recupero

Dolomiti Bellunesi, blitz a Mestre nel recupero

Nono successo in campionato per la squadra di Lauria e settimo posto

Redazione PadovaSport.TV

Un recupero da incorniciare: allo stadio “Baracca”, la SSD Dolomiti Bellunesi si impone contro i padroni di casa del Mestre. Grazie a un gol per tempo, la squadra di Renato Lauria mette il timbro sul nono successo in campionato e guadagna una posizione in classifica: ora i dolomitici sono settimi, a -3 dalla zona playoff. E con una gara in meno. 

RISORSE E GOL - Il match in terra mestrina, valevole per la diciassettesima e ultima giornata d’andata, è marchiato a fuoco dalle reti di Posocco e Onescu: entrambe segnate in avvio dei due tempi. Senza capitan Corbanese (fermo per una lesione al soleo, rimediata nella trasferta di Arzignano) e con Raimondi tra i convocati, ma rimasto in panchina 90’, i dolomitici trovano ugualmente risorse e gol. A conferma che la rosa ha valori indiscutibili: anche sotto l’aspetto caratteriale. 

AVVIO DI FUOCO - La partenza è veemente: Posocco coglie subito la traversa e, subito dopo, il direttore di gara assegna un rigore per un fallo ai danni di Cossalter. Sul dischetto si presenta Posocco. Il quale, dal capitano, non prende in eredità solo il numero, ma pure la freddezza dagli ultimi 11 metri. Tuttavia, il vantaggio dolomitico dura una ventina di minuti, perché Corteggiano, di testa, sfrutta al meglio un cross di Fabbri e impatta. Nella ripresa, però, la SSD Dolomiti ristabilisce le distanze: al 3’, Cossalter via sulla sinistra e serve Onescu, che con un preciso diagonale supera Ronco. È il gol partita. Anche se, prima di assaporare i tre punti, si passa da qualche inevitabile brivido: basti pensare al colpo di testa di Galli, parato da Lombardi, e al tiro del neo entrato Salvaterra, sul quale il numero 1 dolomitico si salva ancora. 

L’ANALISI DI LAURIA - «Volevamo portare a casa il massimo della posta - analizza mister Renato Lauria -. Lo abbiamo fatto soffrendo e va bene così. Siamo stati equilibrati in campo e alla fine credo che la vittoria sia meritata. Abbiamo un po' faticato, è vero, però avevamo la partita di domenica ad Arzignano nelle gambe. L’ex di turno De Leo? Ha un buon rendimento perché è in un contesto equilibrato: si sta adattando a fare cose che non era abituato a fare». Avanti tutta, quindi. Prossima tappa? Sedico, dove domenica è in programma il confronto col Cattolica.  

MESTRE-DOLOMITI BELLUNESI 1-2

GOL: pt 8’ (rigore) Posocco, 29’ Corteggiano; st 3’ Onescu.

MESTRE: Ronco, Busetto, Corteggiano, Segalina (st 24’ Scarpi), Politti, Nicoloso, Galli (st 32’ Cabianca), Fabris (st 5’ Salvaterra), Varotto (st 32’ Vrikkis), Tardivo, Fabbri (st 18’ Villanova) (a disposizione: Da Re, Fido, Bondì, Boni). Allenatore: G. Zecchin.

DOLOMITI BELLUNESI: Lombardi, Sommacal (st 27’ Gjoshi), Mosca, De Leo, Teso, Petdji, Onescu, Tibolla, Posocco (st 33’ Episcopo), Cossalter (st 20’ De Paoli), De Carli (st 31’ Toniolo) (a disposizione: Masut, De Pellegrin, Piazza, Ballestin, Raimondi). Allenatore: R. Lauria. 

ARBITRO: Gilberto Gregoris di Pescara (assistenti: Carlo Farina di Brescia e Gianpaolo Giannone di Arco Riva).

NOTE. Ammoniti: Tardivo, Corteggiano, Onescu. Recupero: pt 0’; st 4’ .

tutte le notizie di