Eccellenza A: strada subito in salita per il Vigasio, ma c’è un aspetto confortante

di Lorenzo Aluigi

L’esordio non è stato dei più positivi per il Vigasio. I biancoazzurri di mister Facci sono caduti di misura sul campo del Valgatara, cinico nel colpire sfruttando un rigore. Il guizzo di Tanaglia ha reso vano il miracolo di Maragna sul penalty, un gol che ha regalato ai padroni di casa il successo in un derby molto sentito. Parte quindi subito ad handicap la favorita del girone A di Eccellenza, la quale sperava di trovare tutt’altro risultato. Non sono bastati gli enormi sforzi profusi nel finale, ci sono state alcune macroscopiche occasioni, non sfruttate a dovere dal reparto offensivo.

L’unica buona notizia è il fatto che tutte le altre abbiano pareggiato. Il Bassano si è infatti fatto fermare tra le mura amiche da un ottimo Camisano, rischiando anche di perderla nel momento in cui è rimasto in dieci. Arcella e Montecchio Maggiore si sono annullate, portando a casa il pareggio a reti bianche dalla sfida di Padova. L’ultimo pareggio è arrivato a Schio, dove i padroni di casa hanno impattato sull’1-1 al cospetto di un Villafranca che ha sfiorato il colpo grosso. A conti fatti c’è una squadra in testa con tre punti, il Valgatara, e tutte le altre ad inseguire con uno. Tutte ad eccezione del Vigasio, fanalino di coda a quota zero. E’ stata solo la prima partita, ma in un torneo così corto può essere deleterio perdere subito punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy