Il Chievo si difende dalle accuse. E per Gravina è “tutto in regola”

Il Chievo si difende dalle accuse. E per Gravina è “tutto in regola”

di Redazione PadovaSport.TV
Chievo Campedelli

Il Chievo interviene sulla vicenda giudiziaria con una nota ufficiale che rimanda alla giurisprudenza. «L’ac ChievoVerona riporta alcune importanti affermazioni contenute nel comunicato ufficiale del 05 novembre 2018 della Corte di Appello Federale, relativo alla sentenza della stessa del 25 ottobre». Le affermazioni stabilisconoin primis che «… i valori esatti dei diritti ceduti… in una situazione di libero mercato, non possono che essere quelli stabiliti dalle parti in un regime di libero mercato». Inoltre, sottolinea sempre la società di via Galvani: «Non è possibile addivenire ad una esatta valutazione dei valori di bilancio conseguenti ad una diversa determinazione del prezzo di cessione dei diritti e del relativo valore iscritto a bilancio». Infine, sempre citando la Corte di Appello Federale «… non è possibile addivenire ad un’esatta valutazione dei valori di bilancio conseguenti ad una diversa determinazione del prezzo di cessione dei diritti e del relativo valore iscritto a bilancio. In assenza di tale elemento, non si può dire raggiunta la prova dell’illecita iscrizione delle squadre deferite ai campionati di appartenenza e, quindi, della violazione dell’articolo 8, comma 4, richiesta dalla Procura». Il Chievo aggiunge che «si riserva di agire in tutte le sedi competenti contro qualsiasi iniziativa che possa ledere l’immagine del club». Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente della Figc, Gabriele Gravina che ha spiegato come «ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione. Il Chievo è una delle società perfettamente in regola e ha rispettato tutti i parametri». «Nel momento in cui dovessero pervenire alcune osservazioni o preclusioni, allora è chiaro che adotteremo tutti i provvedimenti utili per adempiere al rispetto delle regole», ha concluso. (Da L’Arena di Verona)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy