Legnago da record, in 63 giorni mette in regola lo stadio per la C: domenica si gioca al “Sandrini”

di Redazione PadovaSport.TV

Rimanere nel proprio stadio è davvero fondamentale per le piccole realtà che si affacciano al calcio dei professionisti. Lo sanno bene Arzignano e Campodarsego (quest’ultimo costretto a rinunciare alla C anche per questo motivo). Il Legnago ha compiuto invece un piccolo miracolo e domenica ospiterà il Ravenna nel suo piccolo catino (per adesso senza tifo). È infatti arrivato il via libera “burocratico” per la prima partita casalinga in Serie C, contro il Ravenna, allo stadio “Sandrini” domenica 4 ottobre alle ore 17.30. Lo stadio di Legnago, oltretutto, è legato a piacevoli ricordi per la tifoseria del Padova, che lì ha festeggiato la promozione in C nel 2015. Ecco la nota ufficiale del club:

Un traguardo raggiuntograzie al lavoro di tutte le componenti della Società biancazzurra, a distanza di 63 giorni dalla disponibilità del Legnago al salto di categoria dopo la rinuncia del Campodarsego. La Società desidera ringraziare tutti i propri dirigenti e collaboratori, interni ed esterni, per l’impegno profuso nel raggiungimento di questo obiettivo. Un ringraziamento va inoltre all’Amministrazione comunale di Legnago e al personale dell’ente. Altresì, un doveroso grazie vanno al Comune di Carpi, alla Prefettura di Modena e alla società Carpi F. C. per la disponibilità all’eventuale utilizzo dello stadio “Sandro Cabassi”, elemento fondamentale per l’ammissione alla Lega Pro.

Leggi tutte le news sul calcio veneto: clicca qui

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy