Luparense, Cunico chiede una prova d’orgoglio contro il Cjarlins: “Mi aspetto una grande reazione, affronteremo una rivale agguerrita”

di Gianmarco Zandonà

Domenica pomeriggio i Lupi ospitano il Cjarlins con l’obiettivo di reagire alla batosta subita contro l’Ambrosiana. Ecco le parole del mister rossoblu, Enrico Cunico:

Prendere 5 gol non fa piacere a nessuno. I ragazzi sono legati alla maglia, se la sentono addosso e hanno accusato il colpo: ma la forza di un gruppo e di una squadra si vede proprio nelle difficoltà. Mi aspetto una grande reazione da parte di tutti loro, io credo nei miei giocatori e viceversa. Il lavoro in settimana è stato influenzato dal ko di domenica scorsa, ma non dobbiamo dimenticarci che prima avevamo inanellato tre vittorie consecutive. Una debacle non può e non deve cancellare quello che di buono è stato fatto. Avevamo trovato dei punti fissi, delle certezze e adesso dobbiamo ricordarcene. Il Cjarlins? Loro sono una buonissima squadra, che nel girone d’andata ha fatto davvero bene. Non mi piace parlare degli avversari perchè l’analisi di qualche punto debole potrebbe essere fraintesa: dico solo che sarà dura per noi. Affronteremo una rivale agguerrita, capace di fare risultato ovunque. Cenetti verrà finalmente in panchina. Non ci sarà Camara e dobbiamo valutare Scapin. Pittarello è reduce da una brutta influenza e prenderemo una decisione all’ultimo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy