Serie D

Luparense, Rivi e Rubbo domano l’Adriese: rossoblù più sicuri del terzo posto

Luparense, Rivi e Rubbo domano l’Adriese: rossoblù più sicuri del terzo posto

Voltata pagina dopo lo stop di Levico, la squadra di Zanini si conferma terza forza del campionato. E mercoledì c'è l'Arzignano

Redazione PadovaSport.TV

La Luparense supera 3-2 l'Adriese ("vendicando" il match di andata) e mette quattro punti di vantaggio sul quarto posto.

Una Luparense fin da subito quadrata e coesa sul rettangolo di gioco, capace di contenere eventuali iniziative del folto centrocampo ospite e al tempo stesso di ribattere colpo su colpo. Prima vera chance sugli sviluppi di un calcio da fermo, con il traversone di Boron e il colpo di testa di Ruggero sventato da un ottimo riflesso di Brzan (12’). Solo il preludio alla rete del vantaggio: al quarto d’ora, infatti, la caparbietà di Laurenti nello spalleggiare tra le linee frutta l’assist smarcante per Rivi, il cui destro in piena area non lascia scampo all’estremo ospite. Quattordicesimo centro stagionale per il bomber rossoblù, ormai per distacco il miglior marcatore della squadra guidata da Mister Zanini ed a caccia del trono di capocannoniere del campionato.

Adriese non giunta al Casée per recitare il ruolo dello sparring partner, pochi istanti e Gioè semina il panico tra le linee, Rosso riceve il suo suggerimento e testa i riflessi di Plechero con il suo mancino. Altre due occasioni in rapida sequenza per il team di Vecchiato: poco prima della mezz’ora Bonetto tenta la botta dal limite ma trova ancora attento Plechero, sul calcio d’angolo successivo è lo stesso attaccante in maglia granata a lambire il palo di testa. Brividi nell’area di rigore dei Lupi, occorreranno le contromisure. Ed in tal senso, se è vero che attaccando si possa difendere nel modo più opportuno, i Lupi ne danno un saggio: a due minuti dall’intervallo è infatti un traversone prelibato di Boron a pescare Rubbo, che svetta in piena area con un gran colpo di testa. Il capitano riesce dunque a battere Brzan per la rete del raddoppio, quantomai preziosa essendo ormai al calar del primo tempo.

Luparense in grado di condurre sui propri binari il match grazie a cinismo e qualità, per cui nella ripresa ci sarà il compito di mantenere alta la pressione e di scongiurare la reazione avversaria. L’Adriese dimostra di esserci eccome e con il colpo di testa di Gioè sfiora la rete in apertura. La densità per vie centrali voluta da Vecchiato pare beneficiare parecchio alla manovra degli ospiti, tant’è che a ridosso dell’ora di gioco Luca Maniero si destreggia al limite dell’area con gran maestria e scarica una rasoiata con cui trafigge Plechero. Al colpo sfoderato dagli ospiti la Luparense ribatte in men che non si dica: quattro minuti più tardi Rivi addomestica un pallone fornitogli da Rubbo, si libera di forza dal pressing di Montin e scarica in rete una volta giunto in area. Doppietta e quindicesima rete in campionato per l’ex Trento; da sottolineare l’invenzione di Capitan Rubbo (una rete ed un assist per lui).

Luparense all’apparenza in controllo, come testimonia anche la gran giocata di Vassallo conclusa con un bolide sull’esterno della rete. Sembrano esserci poche speranze per l’Adriese, che non si dà però per vinta: su calcio d’angolo battuto da Boccalori, Montin svetta di testa in una selva di avversari e riporta i suoi a distanza di un solo gol, suonando prepotentemente la carica. Ospiti che insistono al 79’ con Cicarevic: il trequartista montenegrino libera al tiro Gioè, che spara sul primo palo e costringe agli straordinari Plechero. Mole di gioco importante da parte degli ospiti, alla quale i Lupi replicano con tenacia, riuscendo di fatto a chiudere ogni varco. Al termine dei cinque di recupero il direttore di gara sancisce la parola ‘fine’ al match, certificando dunque il successo della squadra di Mister Zanini. Un successo d’importanza notevole, ottenuto domando la più agguerrita tra le concorrenti al podio. La Luparense ci riesce accettando e contenendo i pregi degli avversari, per poi punirli con concretezza ed efficacia, portando a casa una vittoria da grande squadra! Archiviata questa vittoria, è subito tempo di pensare ad un match se possibile ancor più ostico: mercoledì è in programma la visita alla capolista Arzignano Valchiampo, partita per la quale ogni presentazione sarebbe superflua.

LUPARENSE (3-4-1-2): Plechero; Zanella, Frison, Ruggero; Boron (65’ Meneghini), Laurenti (65’ Cavallini), Boscolo, Cucchisi; Rubbo (70’ Chajari); Rivi, Cardellino (54’ Vassallo)   All. Zanini

ADRIESE (4-3-1-2): Brzan; Mazzali (82’ Ben Khalek), Tiozzo, Montin, Boccafoglia (57’ Zupperdoni); Mazzucca (57’ Cicarevic), Casella (70’ Farinazzo), Bonetto; Maniero; Gioè, Rosso   All. Vecchiato

MARCATORI: 15’ Rivi (L), 43’ Rubbo (L), 59’ Maniero (A), 62’ Rivi (L), 75’ Montin (A)

AMMONITI: 68’ Cucchisi (L), 69’ Rubbo (L), 88’ Boccalori (A)

DIRETTORE DI GARA: Gerardo Simone Caruso (Viterbo)

tutte le notizie di