Luparense, si alza il sipario: presentazione ufficiale in Comune a San Martino di Lupari

Luparense, si alza il sipario: presentazione ufficiale in Comune a San Martino di Lupari

di Gianmarco Zandonà

La Luparense 2019/2020 si presenta nella sala consiliare del Comune di San Martino di Lupari davanti al sindaco Corrado Bortot ed all’assessore allo Sport Denis Cecchetto. Presenti tutti i giocatori della Prima squadra, lo staff ed il Presidente Stefano Zarattini insieme alla sua famiglia.

Un’occasione per dare ufficialità all’avventura che vedrà i rossoblù affrontare, a partire da domenica ore 15.00 allo stadio “Casèe”, il campionato di Serie D.

Il primo a prendere la parola è stato il sindaco Bortot che ha ribadito il pieno sostegno allo sport ed alle associazioni sportive di San Martino di Lupari, un paese ricco di eccellenze e passione. Dal primo cittadino è arrivata la “promessa” che, qualora i Lupi dovessero riuscire ad approdare nel calcio professionistico, l’Amministrazione farà l’impossibile per garantire la crescita ed il supporto necessario al club, alle centinaia di famiglie del Settore Giovanile ed ai tanti tifosi.

Dopo le parole del sindaco sono arrivate le dichiarazioni del presidente, parole forti e di speranza:

«Oggi un mio amico mi ha ricordato un detto: “Non c’è due senza tre… e il quattro vien da sè”. Ecco, dopo tre promozioni consecutive, diciamo che ho grandi aspettative per questa stagione. Abbiamo lavorato molto, cercando di mettere a disposizione del nostro allenatore Matteo Centurioni una rosa fatta di giocatori importnati ma, ancor prima, di veri uomini. Quando scegliamo un calciatore lo facciamo guardando principalmente quest’aspetto, perchè qui a San Martino di Lupari siamo una famiglia. Certo, il fatto di aver scalato le categorie del calcio dilettantistico così in fretta, ci ha costretto negli ultimi a costruire quasi da zero, di volta in volta, il parco giocatori della Prima squadra. Adesso però siamo arrivati alle soglie del professionismo, in un campionato difficile e altamente competitivo: l’obiettivo della società è quello di crescere insieme, formando uno zoccolo duro di giocatori, puntando ad un progetto basato sulla continuità ed il senso di appartenenza.

Essere in Serie D è un’emozione importante per me, ma lo è anche per tutto il paese di San Martino di Lupari che dopo quasi vent’anni torna a calcare un palcoscenico importante come quello della Serie D.
In queste prime uscite stagionali ho avuto modo di vedere da vicino tante nostre rivali e devo ammettere che il livello delle squadre partecipanti alla Serie D quest’anno è molto alto. Ci sono club che militano da anni in questa categoria e società che hanno già avuto esperienze nel professionismo. Prima di noi ci sono squadre che hanno fatto un mercato importante e hanno più esperienza. Mi riferisco all’Adriese, al Delta Porto Tolle, al Campodarsego e potrei continuare. Noi siamo una squadra che ha molti interpreti nuovi, che deve amalgamarsi in fretta e che può far bene. Ma dobbiamo procedere passo dopo passo, lavorando e sudando. Dobbiamo essere bravi a trovare il modo di crescere insieme.

Per crescere abbiamo però bisogno anche di strutture e dell’appoggio delle istituzioni: sono concetti che ho già ribadito tante volte, ma farlo una volta in più non guasta. La Luparense ha un bacino di oltre 300 giocatori, tanti bambini, tante famiglie del posto che meritano di vedere i propri figli fare sport nelle migliori condizioni possibili. Speriamo che il cammino intrapreso con l’Amministrazione porti ai risultati che tutti noi speriamo».

Il patron dei Lupi ne ha approfittato anche per riprendere un concetto presentato in occasione del ritiro estivo a Castel Tesino: l’azionariato popolare.

«È un progetto in cui credo fortemente: ci vorrà tempo, dobbiamo farlo capire alla gente ed agli imprenditori. Ma penso che sia la strada giusta per costruire un futuro solido. Il progetto si chiama “Insieme per la B”: insieme, possiamo farcela”».

Presente anche il mister Matteo Centurioni, omaggiato dal sindaco Bortot con il libro sulla storia di San Martino di Lupari. Il tecnico ha fatto il punto sullo stato di forma della squadra e sulla ambizioni alla viglia del debutto contro il Delta Porto Tolle.

 

Da settembre su Telecittà e PadovaSport.tv ricomincia Speciale Dilettanti!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy