Luparense, testa al Mestre. Cunico: “Dobbiamo essere compatti e concentrati”

di Gianmarco Zandonà
Luparense Cunico

I Lupi, che hanno ritrovato la vittoria contro il  Caldiero, si avvicinano alla trasferta di Mestre. Queste le dichiarazioni del tecnico rossoblu Cunico:

“Domenica ci aspetta una gara molto difficile, contro una formazione giovane e molto agguerrita. Hanno inanellato una serie di risultati utili consecutivi fino al ko di sette giorni fa, ma sono un avversario temibile che giocherà con il supporto di un tifo caloroso.

La vittoria contro il Caldiero ci è servita: in settimana abbiamo lavorato meglio, sotto un certo punto di vista eravamo “più leggeri” ma non dobbiamo abbassare la guardia. Purtroppo in periodo di calciomercato è sempre difficile lavorare con serenità, perchè all’interno di ogni spogliatoio si crea un pò di trambusto a causa delle voci su possibili cessioni e acquisti. Noi abbiamo la maturità e la compattezza per tenere tutti questi “pettegolezzi” fuori dalla porta dello spogliatoio ma solo il campo ci dirà se siamo stati davvero bravi ad impermeabilizzarci.

Da qualche settimana stiamo giocando con la difesa a quattro, la squadra sembra più a suo agio ma tutti possono giocare anche a tre: valuterò partita per partita. Domenica non avremo Cenetti (squalificato), Sambo, Pedrelli, Petrilli e Speziale”.

 

Intanto la Luparense chiude un acquisto di calciomercato: è fatta per Matteo Bedin, centrocampista classe ’89, proveniente dalla Fidelis Andria. Ecco le prime parole del nuovo giocatore dei Lupi:

“Per prima cosa ringrazio il Presidente Zarattini ed i dirigenti che mi hanno fortemente voluto. Venire a San Martino è una scelta di cuore, perchè finalmente torno a casa essendo padovano e riassaporo l’aria del mio calcio. Arrivo a stagione iniziata ma il campionato è ancora lungo, quindi farò di tutto per portare alla squadra la mia esperienza e la mia disponibilità. Conosco già alcuni dei miei compagni e non vedo l’ora di scendere in campo.

Il nostro girone è difficile, equilibrato, anche se al momento il Campodarsego sembra aver staccato tutti… Però non ho mai visto nessuno vincere il campionato a dicembre: noi dovremo fare la corsa sulle prime, trovare continuità e puntare in alto. È tutto ancora possibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy