Serie D

Luparense formato trasferta: doppio Rivi nel primo tempo, San Martino battuto

Luparense formato trasferta: doppio Rivi nel primo tempo, San Martino battuto

Padovani vittoriosi nel veronese, ora testa al doppio impegno con Campodarsego (8 dicembre) e Clodiense

Redazione PadovaSport.TV

La dodicesima giornata di campionato si svolge per l’ occasione in due parti. Negli anticipi di ieri, di rilievo i successi di Arzignano, Clodiense ed Adriese, che obbligano i ragazzi di Mister Zanini a fare bottino pieno al Comunale Borgo Vittoria, per non perdere ulteriore terreno in classifica. Hanno peraltro estremo bisogno di punti pure i padroni di casa, invischiati nei bassifondi della classifica con soli 7 punti e con la penultima difesa del Campionato (23 reti subite, peggio solamente il Cattolica). Il team nerazzurro deve fare oggi a meno pure dello squalificato Dalla Bernardina e sconta un inizio di stagione difficile, con le felici parentesi dei match disputati con Prodeco, Cartigliano e Delta Porto Tolle. Ma il giovanissimo team guidato da Mister Alberto Baù (che parte con 5 fuoriquota, avendone 11 complessivi ed età media inferiore a 20 anni) , appare in ripresa ed a testimoniarlo c’è anche l’ ultimo impegno con il Levico, nel quale i veronesi sono usciti battuti ma non demeritando affatto.

LA CRONACA

Dopo un’ iniziale fase di studio, al 5′ la prima occasione è subito di marca rossoblù, con un gran colpo di testa di Cardellino che si stampa sulla traversa. Al 7′ replicano subito i Lupi: calcio d’ angolo battuto da Boron per il gran destro di Frison che finisce di poco alto. Abbozza una prima risposta il San Martino Speme al 13′ con un gran destro di Ciuffo che trova pronto Plechero. Ma al 15′ si sblocca la partita: azione personale di Cavallini che entra in area e viene abbattuto da Irprati. Calcio di rigore battuto da Rivi sul quale Mora non può nulla. Tre giri di lancette più tardi la Luparense raddoppia, nuovamente con il numero dieci rossoblù, servito millimetricamente da Boron. Due a zero per il team guidato da Mister Zanini e doppietta per Luca Rivi, a santificare una prestazione sin qui eccellente. Al 23′ è ancora Luparense show, con Cardellino ad impegnare severamente di testa Mora, che in questa occasione si supera. Provano una reazione d’ orgoglio i padroni di casa, nuovamente con un gran destro di Ciuffo, che trova attento Plechero. Alla mezz’ora gran numero personale di Pilastro, che va via in progressione e scarica un potente destro che finisce di poco a lato. Subito dopo altra inzuccata di Cardellino, che questa volta insacca, ma il signor Marchioni di Rieti annulla su segnalazione dell’ assistente De Giovanni per un fuorigioco millimetrico. Davvero sfortunato fino a questo momento il bomber argentino, che merita sicuramente la gioia personale. Un minuto più tardi, rete annullata pure ai padroni di casa, con Djibril pescato anche lui in fuorigioco. Al 36′ nuovamente sugli scudi Rivi, che dal limite dell’ area esplode un potente destro che sfiora il palo alla destra di Mora. E c’è spazio in conclusione della prima frazione di gioco per un’ ulteriore marcatura annullata ai ragazzi di Mister Zanini, con la gran conclusione di Rubbo spizzata di testa da Cherubin, ancora in off side.

Ad inizio ripresa i padroni di casa provano subito ad accorciare le distanze con il solito Ciuffo (48′), la cui conclusione finisce di poco a lato. Al 61′ è invece il neo entrato Merci a impegnare severamente Plechero, ancora una volta reattivo tra i pali. Non riescono i rossoblù a tenere i ritmi elevatissimi del primo tempo ed i nerazzurri ne approfittano attaccando a testa bassa. Al 73′ Moraschi viene messo giù in area di rigore da Cavallini (cartellino giallo per lui) ed il signor Marchioni di Rieti assegna il penalty. Lo stesso Moraschi si porta sul dischetto, trovando però un Plechero in stato di grazia. La respinta dell’ estremo difensore rossoblù è prodigiosa ed i Lupi possono tirare un sospiro di sollievo. A questo punto del match, riportare in partita i veronesi sarebbe stato assai pericoloso. Ed in effetti all’ 84′ i ragazzi di Mister Baù ci provano ancora con un destro a giro di Antinoro che finisce di poco a lato. La girandola delle sostituzione porta a ben 5 minuti di recupero, ma al Comunale Borgo Vittoria non succede più nulla.

Un buon successo quello della Luparense, che capitalizza l’ ottimo primo tempo amministrando invece nella ripresa. Cinica dunque la prestazione dei ragazzi di Mister Zanini (complimenti anche ai giovanissimi e talentuosi Arthur e Stringa), che rispondono prontamente alle avversarie per la vetta della classifica. Arzignano chiama, San Martino (di Lupari) risponde. E si può iniziare con ottimismo una settimana che porterà al duplice probante impegno con Campodarsego (mercoledì) e Clodiense (Domenica), in attesa di eventuali news sul fronte calciomercato.

IL TABELLINO

San Martino Speme – Luparense 0 – 2 (p.t 0 – 2)

San Martino Speme: Mora (46′ Scalera), Polo (8′ Ferrarese), Marini, Bertaso (86′ Mancini) Irprati, Vignati, Ciuffo (68′ Antinoro), Oliboni, Djibril (59′ Merci), Moraschi, Fanini   All. Alberto Baù

A disposizione: Anselmi, Marini, Baldè, Gjini

Luparense: Plechero , Cucchisi (90′ Stringa), Frison, Ruggero, Cavallini, Cherubin, Pilastro (63′ Zanella), Rubbo (84′ Chajari), Cardellino (68′ Rabbas), Rivi, Boron (93′ Arthur) All. Nicola Zanini

A disposizione: Secco, Bellon, Meneghini, Beccaro

Marcatori: Rivi (L) 15′ e 18′ 1T

Ammoniti: Cavallini, Cherubin, Rubbo, Cardellino (L); Irprati (S)

Calci d’ angolo: 4 – 7

Minuti di recupero: 1 (PT); 5 (ST)

Direttori di gara: Marchioni (Rieti), De Giovanni (Novi Ligure), Frunza (Novi Ligure)

Spettatori: 200 circa

tutte le notizie di