Serie D

Luparense, oggi in campo con l’Adriese per i playoff

Luparense, oggi in campo con l’Adriese per i playoff - immagine 1

Le parole di mister Zanini sul match che apre gli spareggi

Redazione PadovaSport.TV

Finalmente è arrivato il momento clou della stagione: Adriese e Luparense si affrontano quest’oggi allo stadio Bettinazzi di Adria nella semifinale play off, che contrappone le compagini che, insieme a Clodiense e Campodarsego, meglio hanno figurato nel girone C di serie D. Al termine della regular season, terza classificata con 66 punti la squadra padrone di casa, capace di un girone di ritorno eccezionale (i polesani hanno conquistati più punti di tutti nella seconda parte della stagione). Quarti con 58 punti i ragazzi di Mister Zanini, che hanno occupato a lungo il terzo posto in classifica. La posizione occupata in griglia avrà oltretutto una doppia valenza: per il fattore campo e per il fatto che l’ Adriese avrà a disposizione due risultati su tre. Al termine dei novanta ed eventualmente dei centoventi minuti di gioco (in caso di tempi supplementari), se il risultato fosse ancora in parità, sarà promossa alla finalissima playoff la formazione guidata da Roberto Vecchiato (fresco di conferma per la stagione 2022/2023). Sostanziale equilibrio nei due incontri visti nel corso del campionato, con i padroni di casa impostisi al Bettinazzi per 2-0 ad inizio novembre e la Luparense vittoriosa al Casée per 3-2 (doppietta di Rivi e rete di Rubbo) alla fine del mese di marzo. Ex di turno Andrea Boscolo, ad Adria nella stagione 2020/2021. I polesani dovrebbero recuperare in extremis Cicarevic, per il resto la formazione sarà quella vista nel corso delle ultime partite di campionato. Il match sarà diretto dai signori Lucio Felice Angelillo (Nola), Salvatore Barbanera (Palermo) e Badreddine Mamouni (Tolmezzo).

In vista del match valido per la semifinale play off, proponiamo di seguito l’ intervista a Mister Nicola Zanini:

Buongiorno Mister, dopo una buona regular season è finalmente arrivato l’ appuntamento con i play off. Come arriva la squadra al momento clou della stagione?

Buongiorno a voi, la squadra sta bene ed i ragazzi sono carichi. Arriviamo alla fase decisiva della stagione in un buon momento e siamo pronti per disputare degli ottimi play off, che per la nostra società rappresentano una novità assoluta. Siamo entusiasti e motivati, riconosco ai miei ragazzi una grande professionalità, avendo sempre lavorato al meglio: ci meritiamo di finire bene.

Nelle ultime partite hai avuto modo di ruotare un po’ la rosa e diversi ragazzi chiamati in causa si sono fatti trovare pronti, mettendoti ora “in difficoltà” nelle scelte di formazione. Come ti regolerai nel decidere l’undici iniziale?

In effetti tutti i giocatori chiamati in causa negli ultimi match hanno avuto un ottimo approccio alle gare e questa è stata indubbiamente una bella soddisfazione. La partita odierna sarà molto particolare, al termine di una stagione lunga e con un caldo intenso che anche ad Adria si farà sentire. La gara potrebbe poi prolungarsi oltre i tempi regolamentari ed avrò certamente bisogno del contributo di tutti.

L’ Adriese è parsa particolarmente in palla, avendo disputato un girone di ritorno eccezionale, accumulando più punti di tutti. Come inquadri l’ avversario dei Lupi?

Credo che la partita odierna sia la giusta semifinale dei play off. Le squadre hanno disputato un campionato molto simile ed hanno raccolto quanto hanno seminato. C’è stata una certa alternanza nelle posizioni in classifica, essendo stati sul podio del campionato anche noi per diverso tempo. Pure nel doppio confronto di campionato abbiamo vinto un match a testa e pertanto i valori sono piuttosto allineati. Oggi sarà importante anche la strategia da adottare in campo, potendo la partita prolungarsi oltre i tempi regolamentari e visto che gli avversari hanno a disposizione due risultati su tre. Dobbiamo essere consapevoli del fatto che ci troviamo in un momento particolarmente importante nella storia della società e dobbiamo quindi essere pronti a “cogliere l’attimo”. Giocare nei play off deve essere considerata una grande soddisfazione personale, perché se è vero che non portano ad una promozione, valgono comunque per il prestigio di ciascuno di noi.

tutte le notizie di