Serie D

Luparense, Zanini: “Tre pareggi che hanno lasciato amaro in bocca”

Luparense, Zanini: “Tre pareggi che hanno lasciato amaro in bocca”

Rossoblu impegnati con il Cjarlins Muzane, le parole dell'allenatore

Redazione PadovaSport.TV

Tre pareggi, tutti e tre sul risultato di 1-1. Così i ragazzi di Mister Zanini hanno chiuso il 2021 ed iniziato il 2022 calcistico, dopo la vittoria sul Montebelluna del 18 Dicembre , ultimo bottino pieno conquistato dai rossoblù. Le prestazioni indubbiamente ci sono state, ma complice anche la partita da recuperare, (con l’ Ambrosiana, il 23 Febbraio) la vetta della classifica si è allontanata, distando ora ben undici punti. Non sta meglio l’ avversario di turno che i Lupi affrontano nel match valido per la ventesima giornata allo Stadio Gianni Casée di San Martino di Lupari. Il Cjarlins Muzane ad inizio Campionato era dato tra le protagoniste del girone C, avendo allestito una rosa competitiva, composta da giocatori di indubbio valore. Il campo ha raccontato in parte un’ altra storia. La formazione guidata da Mister Massimiliano Moras naviga in questo momento al decimo posto in classifica con soli 26 punti, sette in meno della Luparense (e con una partita in più disputata). Viene da un filotto di tre sconfitte consecutive e si può probabilmente considerare come la “delusa” del Campionato. Anche per questo motivo, nelle ultime settimane, gli arancio-blu hanno cambiato fisionomia al roster, cedendo i giocatori Cinel, De Luca, Callegaro, Michelotto e Beltrame ed acquisendo invece le prestazioni sportive di Barlocco, Del Savio, Carlevaris, Banse e soprattutto Varano (centrocampista con tanta esperienza in serie B e serie C). Il giocatore più rappresentativo della formazione friulana rimane comunque il bomber Daniele Rocco (classe ’90), attuale re del gol del Campionato con 12 reti ed “osservato speciale” quest’ oggi al Casée. Gli ospiti si consolano comunque con la formazione Juniores, prima in classifica e fiore all’ occhiello della società. Nel match di andata, disputato il 3 Ottobre e valido per la terza giornata, i Lupi di Mister Zanini hanno impattato a Carlino sul 2-2, con i padroni di casa avanti subito di due reti nei primi sette minuti ed i Lupi bravi a recuperare prima con Rabbas e poi con Raimondi.

In vista del match valido per la ventesima giornata, proponiamo di seguito l’ intervista a Mister Nicola Zanini:

Buongiorno Mister, veniamo da diversi pareggi consecutivi e la vittoria manca da un po’. Come avete lavorato in settimana e come sta più in generale la squadra?

Buongiorno a voi, la squadra sta bene ed ha lavorato con intensità in settimana per cercare di migliorarsi. I tre pareggi di fila hanno indubbiamente lasciato l’ amaro in bocca, ma ritengo che le prestazioni non siano mai mancate e che siamo un po’ in credito con la fortuna. Mancano 3/4 punti all’ appello e c’è a questo proposito del rammarico mio e dei giocatori. Anche nell’ ultimo match abbiamo giocato su un campo difficile ed ancora una volta siamo andati vicini alla vittoria, non soffrendo l’ avversario nel corso della partita. In settimana è emerso in noi un sentimento di rivalsa che ha generato tanta positività. La vogliamo riversare sul campo sin da subito.

Il Cjarlins Muzane, tra le favorite di inizio stagione, attraversa se possibile un momento ancor più particolare, venendo da tre sconfitte consecutive. Come inquadri il match odierno della Luparense?

Certamente é una partita molto delicata. Affrontiamo una squadra dai valori tecnici importanti, che esprime il capocannoniere del girone e che nelle ultime settimane ha aggiunto ulteriori elementi di livello ad una rosa già di per sé competitiva. La consideravo tra le prime nella griglia di inizio stagione e tuttora ritengo abbia margini di risalita in classifica. Lo stesso match di andata ha evidenziato la pericolosità del Cjarlins, che dopo una partenza a razzo, ci ha impegnato fino all’ ultimo minuto di gioco. Ma oggi dobbiamo veramente andare per la nostra strada, senza guardare in casa d’ altri. Dobbiamo essere feroci nell’ atteggiamento, in settimana è “scattata una molla”, facciamolo vedere disputando una grande partita.

Quella con Il Cjarlins può rappresentare la partita della svolta nella stagione della Luparense?

Senza dubbio é un momento topico della stagione. Noi siamo una società seria e professionale e vogliamo dare il 110% sul campo, da qui fino all’ ultimo secondo di gioco del Campionato. Non molleremo di un millimetro fino alla fine, questo è sempre stato e deve essere ancora il DNA vincente dei Lupi.

tutte le notizie di