Serie D

Luparense, Zarattini: “Persi tre scontri diretti, ma siamo ancora in ballo per il primo posto”

Luparense, Zarattini: “Persi tre scontri diretti, ma siamo ancora in ballo per il primo posto”

Il patron dei rossoblu si allontana dalla testa della classifica dopo aver incassato il k.o. contro la Clodiense, ma si dice fiducioso

Redazione PadovaSport.TV

La sconfitta maturata al 95' contro l'Union Clodiense è stata una doccia fredda per la Luparense, che vede ora allontanarsi la capolista Arzignano di dieci punti. Ecco le parole del presidente rossoblu ai nostri microfoni:

Tre sconfitte in tre scontri diretti: Arzignano, Adriese e Clodiense. Forse i Lupi non sono ancora maturi per la vetta?

Devo dire che sono sì tre sconfitte, ma figlie di episodi sfavorevoli. Non meritavamo di perdere in nessuna di queste tre partite, a Chioggia abbiamo avuto due grandi occasioni con Cardellino e poi è arrivato il tiro della domenica di Duse. Con l'Arzignano e con l'Adriese, rigori o episodi sfortunati hanno spostato l'equilibrio a sfavore nostro, ma nessuna di queste squadre ci ha realmente messo sotto. Faccio i complimenti ai ragazzi, ci mancava anche Boscolo Papo e durante la notte è stato male Pilastro, avevamo la coperta un po' corta. Poi in partita si è fatto male anche Cucchisi. 

Meno dieci dall'Arzignano significa che il primo posto è irraggiungibile o ci sperate?

Ci sono 60 punti a disposizione, ci arrenderemo solo quando la matematica dirà che è davvero finita. Sfruttiamo il fattore campo delle prossime quattro, di cui tre saranno in casa. Può succedere di tutto da qui alla fine, l'Arzignano non perde un colpo ma può arrivare una crisi di risultati anche per loro. Fin qui è stata la più regolare, ma gli scenari cambiano in fretta. L'Adriese domenica poteva anche battere l'Arzignano, vedi rigore non dato e polemiche annesse, noi se avessimo vinto non avremmo rubato nulla, saremmo potuti essere a -5. Quindi fiducia e avanti.

Il mercato cambierà faccia alla squadra?

Vogliamo migliorare la qualità della rosa, Piscopo e Raimondi saranno sostituiti. Arriveranno presto un attaccante, un centrocampista e un difensore, saranno giocatori importanti di categoria. Poi, dopo il 22 dicembre si entrerà nel vivo (il mercato chiuderà il 31, ndr). Non ci saranno movimenti in uscita per il momento, sono contento della squadra. Ma dobbiamo ricominciare subito a fare punti, a partire dalla prossima contro il Montebelluna. 

 Zanini, allentare della Luparense
tutte le notizie di