Pordenone, Bindi: “Sono carico. Troppe volte mi è stata negata la possibilità di disputare questo torneo”

Pordenone, Bindi: “Sono carico. Troppe volte mi è stata negata la possibilità di disputare questo torneo”

di Gianmarco Zandonà

Con le sue parate è stato determinante per il balzo in Serie B, decisivo per la promozione in quel campionato che sul campo ha conquistato parecchie volte in carriera(Latina, Pisa e Padova). Ora con la casacca del Pordenone, Giacomo Bindi ha l’occasione di difendere la categoria come punto di riferimento dei “ramarri”: innanzitutto è più neroverde grazie al contratto prolungato fino a giugno 2021 e soprattutto è carico per la prima storica presenza in cadetteria del suo club. In un’intervista del “Messaggero Veneto”, sono queste le parole del portiere: “Troppe volte mi è stata negata la possibilità di disputare questo torneo. Lo sport è fatto di stimoli e la mia motivazione è rappresentata dal ritorno in B: giocare in categoria con una squadra e una città alla prima volta in categoria mi dà ancora più carica”. A fargli da vice sarà Michele Di Gregorio, arrivato in prestito dalle giovanili dell’Inter, vivaio da cui è uscito lo stesso “Jack” Bindi: un punto in comune come una Serie B da proteggere tra i pali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy