Serie D

Secondo stop per la Dolomiti, passa l’Union Clodiense

Secondo stop per la Dolomiti, passa l’Union Clodiense

Grande intensità al Ballarin, alla fine prevale la squadra di Andreucci

Redazione PadovaSport.TV

Secondo stop di fila per la SSD Dolomiti Bellunesi: dopo il passivo casalingo rimediato contro il Campodarsego, i ragazzi di Renato Lauria non riescono a spremere punti da uno dei campi più ostici dell’intero girone. Quello di Chioggia, dove l’Union Clodiense si impone di misura, grazie all’incornata di un difensore col vizio del gol: Assane Mboup. Per i dolomitici, scivolati in tredicesima posizione, è la quarta sconfitta in campionato. Ora, però, non è il caso di osservare i numeri al microscopio: la strada è molto, molto lunga. 

INTENSITÀ - Il match allo stadio Ballarin è di rara intensità. E si apre con un gol annullato per parte: il primo a Corbanese, che al 5’ viene pescato da una rimessa lunga di Onescu e mette dentro, ma dopo aver commesso fallo. L’urlo di gioia resta strozzato in gola pure a Romano, la cui realizzazione viene cancellata dal guardalinee per offside, in pieno recupero. Poco prima, a 1’ dallo scadere, prende forma la rete di Assane Mboup: quella buona. Il centrale difensivo, originario del Senegal, sfrutta un’azione d’angolo e, di testa, svetta altissimo e infila alle spalle di Lombardi. 

MURO LOMBARDI - Nella ripresa, la SSD Dolomiti Bellunesi prova a fare la partita. Ma si espone inevitabilmente alle ripartenze dei padroni di casa. Una, soprattutto, poteva essere letale: il neo entrato Ndreca ispira Fasolo, che calcia a botta sicura. Lombardi però si supera ed evita il raddoppio. L’occasionissima capita anche a Corbanese e compagni: a 5’ dallo scadere, Gjoshi guadagna una punizione dal limite. Sivilla calcia una prima volta sulla barriera e una seconda poco sopra la traversa. Il fortino della Clodiense regge. E i tre punti si colorano di granata. 

EQUILIBRIO - «Gara equilibrata - argomenta mister Renato Lauria - ben giocata e decisa dal classico episodio. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Dispiace per i ragazzi, che hanno messo in campo grande voglia: so quanto si impegnano. Corsa e generosità non sono mancate, anzi. Siamo rimasti in partita per 95’ contro un signor avversario. La prestazione c’è stata, nonostante il punteggio finale dica altro». 

CLODIENSE-DOLOMITI BELLUNESI 1-0

GOL: pt 44’ Mboup. 

UNION CLODIENSE CHIOGGIA: Passador, Boscolo Bisto, Tinazzi (st 26’ Monticelli), Duse, Mboup, Cuomo, Marcolin (st 40’ Calcagnotto), Finazzi (st 22’ Kaptina), Romano (st 30’ Ndreca), Calabrese (st 22’ Casarotto), Fasolo (a disposizione Voltan, Serena, Marchesan, Busatto). Allenatore: A. Andreucci. 

DOLOMITI BELLUNESI: Lombardi, Petdji, Mosca, De Leo, Teso, Trevisan, Onescu, De Carli (st 30’ Gjoshi), Corbanese, Posocco (st 13’ De Paoli), Sivilla (a disposizione Masut, Sommacal, Toniolo, Fremiotti, Piazza, Tibolla, Toffoli). Allenatore: R. Lauria. 

ARBITRO: Emanuele Bracaccini di Macerata (assistenti: Daljit Singh di Macerata e Roberto Maroni di Fermo). 

NOTE. Ammoniti Andreucci, Marcolin, Onescu, De Carli, Petdji. Angoli 8-3. Recupero: pt 3’; st 7’.

 

tutte le notizie di