Serie C, ecco la lista delle squadre ripescabili: una veneta ha grosse chances

Serie C, ecco la lista delle squadre ripescabili: una veneta ha grosse chances

di Redazione PadovaSport.TV

La classifica dei ripescaggi in Lega Pro sta sempre più liberando il campo alla Virtus Verona. In primissima fila al capitolo delle riammissioni, in posizione di assoluto privilegio anche nell’eventuale seconda appendice. Due punti a favore della Virtus ora, rimbalzati dagli uffici della Lega. Due assist notevoli. Il primo: nessun’altra società di Serie A, oltre alla Juventus, iscriverà una seconda squadra alla C1. Col terreno quindi più libero, senza dover aggiungere un altro tassello obbligato. I criteri parlano chiaro. Il posto bisogna trovarlo, nel caso di chiamata dai piani superiori. Da Inter, Milan, Roma, Lazio, Fiorentina e compagnia bella. La corsia preferenziale è alle seconde squadre e quindi alle società dei piani altissimi, secondo un progetto che pareva dovesse essere la soluzione ai mali del calcio giovanile italiano ma che alla fine è stato snobbato. La Virtus passa così da sesta a seconda. Appena alle spalle dell’Audace Cerignola, espressione di una città di sessantamila abitanti della provincia di Foggia adesso in pole position per salire fra i professionisti dopo aver vinto i playoff del girone H di Serie D battendo in finale il Taranto. Pronta a vivere uno storico derby col Foggia. L’Interregionale in ordine di graduatoria è il secondo parametro preso in considerazione per completare l’organico dei tre gironi di Lega Pro. Il terzo riguarda invece proprio chi dalla C1 è appena sceso. Come il Fano, quella più avanti di tutti, numeri alla mano, ma ripescata già nella stagione 2015-2016. Quindi fuori classifica a vantaggio proprio della Virtus nonostante una tradizione superiore. Il Fano la propria carta l’ha spesa tre anni fa, richiamato in C1 al psto dello Sporting Bellinzago dopo aver vinto i playoff nazionali. Una concorrente in meno, ultima a maggio proprio nel girone della Virtus a 38 punti ma retrocessa per il peggior rendimento negli scontri diretti. Ora secondo assoluto quindi Gigi Fresco, proprio dietro il Cerignola. Nella miglior posizione possibile, dopo essersi liberato del pensiero delle seconde squadre e aver scavalcato il Fano. Molto più sgombro lo scenario, anche se la prima fotografia dell’e- state sarà scattata soltanto il 24 giugno quando andranno formalizzate le domande di iscrizione. (Da L’Arena di Verona)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy