Serie D, l’analisi del “Cobra” Corbanese: “La Luparense mi ha impressionato”

di Lorenzo Aluigi

Sinuoso, elegante, letale. Un Cobra si muove sempre con estrema rapidità e non lascia scampo alle sue prede, e per Simone Corbanese non potrebbe esserci soprannome più azzeccato. L’attaccante e capitano del Belluno anche ieri ha rifilato due schiaffi alla Luparense, trasformando due rigori con freddezza, anche se poi gli ospiti hanno agguantato il 2-2.

Ecco le parole del “Cobra” durante la trasmissione Speciale Dilettanti:

Sono contento per i due gol segnati, peccato solo che non siano serviti per portare a casa la vittoria. Abbiamo però incontrato una grande squadra come la Luparense, quindi ci teniamo stretto il punto. Il nostro è un gruppo consolidato, siamo una famiglia che si trova a meraviglia e che ha voglia di dimostrare tanto, togliendosi delle soddisfazioni. Negli ultimi due anni abbiamo sofferto un po’, ma il senso di appartenenza è davvero forte. Io stesso ho fatto una scelta ben precisa, decidendo di restare a Belluno per una serie di fattori. Con la società c’è sintonia totale, sono qui da quando avevo 12 anni, a parte i tre anni in cui ho fatto esperienze altrove, e mi sento a casa.

(sfoglia le schede per continuare a leggere)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy