Serie D, nuovo ribaltone in zona retrocessione: abolizione dei playout?

di Lorenzo Aluigi

Il format delle retrocessioni in Serie D potrebbe vedere un nuovo ribaltone. Nelle scorse settimane si vociferava sul fatto di proporre una sola retrocessione diretta (ultima), con le altre due che si sarebbero decise ai playout. Ora però ci potrebbe essere un nuovo colpo di scena, che annullerebbe gli spareggi salvezza e condannerebbe direttamente le ultime due classificate. Il discorso è strettamente collegato alle promozioni dal campionato di Eccellenza, che vedranno il salto di categoria di ventiquattro squadre.

In tal modo, però, si creerebbe un considerevole divario tra promosse e retrocesse, da qui l’idea di considerare l’abbandono di due sole società dalla Serie D. In effetti, tra i vari addetti ai lavori, era già sorto il dubbio su come far quadrare le cose con i dodici posti ancora vacanti in Serie D. Questo nel caso in cui fossero state confermate le trentasei retrocessioni dal massimo campionato dilettantistico. Queste, unite alle ventiquattro promosse dal primo livello regionale, avrebbero potuto favorire dei ripescaggi.

Pare però che la LND voglia portare avanti questa idea, abolendo i playout in D e facendo retrocedere direttamente le ultime due. Sono attese significative novità a stretto giro, il finale di stagione sta entrando nel vivo e serve una presa di posizione, una volta per tutte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy