Serie D: stop al calendario, la situazione nel girone C

di Lorenzo Aluigi

Con la 30a giornata disputata ieri, il girone C si ferma per due settimane. Lo stesso avverrà per altri raggruppamenti, mentre ce ne sono alcuni che continueranno con il regolare svolgimento. Il girone B è ad esempio uno di questi, ora ci sarà spazio per tutti i recuperi, al fine di riallineare tutte le contendenti sullo stesso piano. Per quanto riguarda il raggruppamento che coinvolge le squadre del Triveneto, chi deve scendere in campo più volte è l’U.Clodiense CS che, assieme al Delta Porto Tolle, ha ben quattro gare da disputare per arrivare alle trenta delle altre.

Per i granata di Andreucci è sicuramente un buonissimo momento, i 47 punti in classifica permettono di sognare ancora il primato. Sarà decisivo l’incrocio con la capolista Trento, in programma al Briamasco il prossimo 28 aprile. Anche l’Arzignano Valchiampo, colpito dal Covid negli scorsi giorni, stava vivendo un buon momento, le tre gare da giocare potrebbero proiettare i vicentini in zone molto nobili. Hanno poi due match in meno sia Cartigliano che Belluno, che hanno come obiettivo la salvezza, ma con la zona playoff pienamente a portata. Stesso numero per l’Este, in piena crisi di risultati e alla ricerca di punti per scongiurare il pericolo della zona caldissima.

(sfoglia le schede per continuare a leggere)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy