Serie D: tre allenatori già “sotto osservazione”. Chi rischia di più

di Lorenzo Aluigi

Da sempre gli allenatori sono legati ai risultati, che si parli di Serie A o Terza Categoria. La Serie D, ovviamente, non fa eccezione, emblematico è il caso riguardante l’esonero di Mario Vittadello in favore di Antonio Andreucci dopo solo cinque giornate, con l’U.Clodiense CS a 7 punti e a -4 dalla vetta. Ci sono tuttavia altri tecnici che potrebbero rischiare molto se i risultati non arrivassero a stretto giro, cerchiamo di individuarli.

Manuel Spinale è sicuramente il primo della lista. C’è stata una lieve inversione di tendenza rispetto alle prime tre, catastrofiche giornate, che avevano portato zero punti e denotato limiti in zona gol. I due pareggi consecutivi dell’Arzignano contro due corazzate come Trento e Adriese rappresentano un buon punto per ripartire, ma forse due punti in classifica sono troppo pochi per gli obiettivi di una società che, dichiaratamente, vuole immediatamente tornare tra i professionisti. Domenica c’è l’Union Feltre in trasferta: una vittoria potrebbe allontanare ancora di più i fantasmi, ma in caso contrario…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy