Serie D, Trento: la legge dell’ex sentenzia un buon Campodarsego

di Lorenzo Aluigi

Il Trento di Carmine Parlato torna alla vittoria, basta un gol di Aliù in apertura di gara per mettere al tappeto il Campodarsego. Partita frizzante e densa di occasioni, entrambe le squadre hanno però peccato un pochino in concretezza davanti alla porta. Tante le chances per gli ospiti, che si presentavano alla sfida con una moltitudine di ex in campo e fuori, da Cazzaro al diesse Gementi, da un fantastico Caporali a Grasjan Aliù. Proprio il numero 9 di origini albanesi è glaciale quando batte Trezza per siglare il suo sesto centro in stagione, le occasioni per raddoppiare non mancano, così come non manca la reazione dei padroni di casa. In particolare è clamorosa la chance capitata sulla testa di D’Apollonia, che manca il bersaglio grosso da pochi metri, mani nei capelli per lui. I biancorossi ripartono però dalla voglia già dimostrata a Sant’Ambrogio di Valpolicella, anche un punto sarebbe stato oro colato, ma i trentini non hanno rubato nulla. Per entrambe ora due ulteriori esami nei recuperi in programma mercoledì, i Gabbiani ospitano il V.Bolzano e gli aquilotti sono attesi nella tana del lupo: a San Martino di Lupari sarà battaglia, la Luparense è ferita..

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy