Serie D, Trento: l’importanza di un giocatore come Belcastro

di Lorenzo Aluigi

La stagione è entrata nel vivo e il Trento sta rispondendo presente. La sfilza di risultati utili della squadra di Carmine Parlato ha portato i gialloblu a quota 33, a -1 dalla capolista Manzanese, ma con una gara in meno rispetto ai friulani. I gialloblu nelle ultime gare hanno dovuto fare a meno di pedine fondamentali come Osuju, Bran e Caporali, inducendo il tecnico trentino a mettere in campo formazioni rimaneggiate. I risultati stanno comunque arrivando e domenica contro il Chions ci sarà la concreta possibilità di allungare la striscia positiva. Non è un mistero che quando ci siano problemi di formazione venga chiesto qualcosa in più ai giocatori di maggior peso, in tal senso l’apporto di Luca Belcastro è a dir poco fondamentale. Il trequartista ex Imolese si è sbloccato a Bolzano, cominciando ad inanellare una serie di prestazioni dal peso specifico enorme. Non solo i gol (per ora tre), ma anche giocate utili alla squadra e assist decisivi, come quelli con Campodarsego e Cartigliano. Se poi il terminale da servire è Aliù, tutto diventa più semplice: una coppia di fuoco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy