Serie D, U.Clodiense nel segno di Ndreca. Ma per Andreucci può crescere ancora

di Lorenzo Aluigi

Le ultime due partite dell’U.Clodiense CS hanno fruttato 4 punti ad Antonio Andreucci. Il neo tecnico granata ringrazia in particolare Akileu Ndreca, giovane attaccante albanese che a Belluno ha pareggiato al 91′ e oggi contro l’Arzignano ha trovato il gol decisivo all’87’. Quella di oggi è un’autentica prodezza: controllo spalle alla porta dai 25 metri, cambio di lato e botta imprendibile nell’angolo destro della porta. Il classe 2000, molto promettente, sta venendo sfruttato prettamente nei finali di gara da Andreucci, conscio delle potenzialità del suo attaccante e che allo stesso tempo esige una crescita costante, come lui stesso spiega:

E’ un giovane forte, vede la porta e calcia molto bene con entrambi i piedi. Ha sicuramente futuro, poi è normale che debba ancora crescere. Quando si allena deve pensare a migliorarsi in alcuni fondamentali, è però innegabile che abbia caratteristiche importanti. La porta la vede, e pure bene, tuttavia se impara a muoversi bene in campo potrà beneficiare di occasioni sempre maggiori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy