Serie D, Vecchiato riconosce: “Perse le certezze dopo il 2-1, ora la Manzanese deve recuperare la qualità di gioco”

di Lorenzo Aluigi

Lo stop patito dalla Manzanese a Carlino ha affossato le speranze di primato dei friulani. Passivo pesante e che ha messo in evidenza il momento non facile in casa Orange. E’ infatti arrivato il terzo stop nelle ultime sei partite, il secondo con il netto risultato di 4-1. Poi due pareggi e una vittoria contro l’Este, ma cinque punti su diciotto sono pochi per sperare in un grandissimo epilogo. Ora l’obiettivo di Roberto Vecchiato e della sua truppa è quello di concludere la stagione nel migliore dei modi, mantenendo la seconda piazza. Ecco le parole del tecnico Orange sulle colonne del Messaggero Veneto:

E’ mancata la reazione dopo il gol del 2-1 e l’espulsione di Bevilacqua. Ci siamo seduti e loro hanno preso coraggio da questa situazione, traendone il massimo vantaggio psicofisico. Non abbiamo fatto una buona partita, avremmo dovuto fare qualcosa di più dal punto di vista della qualità, oltre a quello dell’atteggiamento. Ora dobbiamo rialzarci immediatamente, ritrovando quella mentalità vista per gran parte della stagione. Ci sono ancora otto partite da disputare, abbiamo il dovere di provare a trarre il massimo da questo finale di campionato. Siamo un po’ in difetto sotto l’aspetto della mentalità, che deve crescere in questa fase cruciale. Con il Cjarlins siamo mancati proprio qui: loro sono saliti di livello e noi non siamo stati in grado.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy