Serie D, Zanutta: “Si sono accorti tutti di che pasta sia fatto il Cjarlins Muzane”

di Lorenzo Aluigi

Il 4-1 di ieri ai danni della Manzanese ha reso felice Vincenzo Zanutta. Il patron del Cjarlins Muzane ha compiuto 51 anni negli scorsi giorni e non avrebbe potuto desiderare regalo migliore. La netta supremazia dei suoi giocatori ha portato ad un risultato roboante che ora ripropone i celestearancio in zone di classifica interessanti. I 45 punti permettono di giocarsi le proprie carte fino alla fine, anche se lo stesso Zanutta aveva dichiarato di volersi “accontentare” con la vittoria nel derby. Il numero uno friulano si tiene strettissimo questo exploit, che allunga a nove la striscia di risultati utili consecutivi. Ecco le sue dichiarazioni nell’immediato post partita:

Volevo urlare al popolo calcistico che il Cjarlins non è la squadra materasso che deve salvarsi. Eravamo partiti con ambizioni da Serie C e ci siamo trovati a dover lottare per non retrocedere, ammetto che sia stato avvilente. Questa però non poteva essere il gruppo che veniva criticato, giustamente, ogni domenica. Sono contentissimo per questo successo, arrivato al termine di una sfida sentita e giocata con estrema determinazione. Per la conferma di Princivalli aspetterò ancora qualche settimana, l’anno scorso avevo rinnovato la fiducia a Moras a marzo e tre mesi dopo le strade si sono separate. Pondererò bene per il bene del Cjarlins Muzane, aspetto necessario dopo un’annata stressante come quella attuale. Se poi dovessimo andare anche ai playoff allungheremmo ulteriormente gli impegni.

(Credit foto: Antonio Elia)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy