Vicenza, Marotta colpisce ancora: “Ma che pallone che mi ha messo Vandeputte”

Vicenza, Marotta colpisce ancora: “Ma che pallone che mi ha messo Vandeputte”

di Redazione PadovaSport.TV
Vicenza

Il Barba-bomber colpisce ancora. Ad ispirarlo è il baby Vandeputte, Marotta combina il resto: scavetto e palla in rete per un pareggio pesantissimo che fa gioire i 462 tifosi del Vicenza (Carpi-Vicenza 1-1). Il centravanti napoletano dopo il gol è andato ad esultare proprio sotto la curva dei sostenitori biancorossi, incontenibile la sua felicità.

«Trovo giusto festeggiare con chi fa sacrifici. I nostri tifosi c’erano come sempre, hanno creduto come noi alla vittoria fino al 95′ e mi sembrava giusto condividere con loro la mia gioia per il gol. Bravo io a metterla dentro, ma più bravo Vandeputte che mi ha dato quel pallone scegliendo i tempi giusti. L’azione è stata molto bella. Sono contento – spiega a fine gara Marotta – perché segnare per un attaccante è sempre importante, non solo per il gol ma perché regala punti importanti. E a proposito di attaccanti, voglio fare i complimenti a Vano, gioca davvero bene». Da quando è arrivato in biancorosso, Marotta non si è mai fermato. Il suo zampino, che sia un gol o un assist, oppure una giocata che manda in visibilio i tifosi, c’è sempre. «Mi fa piacere poter dare una mano. Il pareggio era il risultato più onesto, siamo sulla strada giusta e speriamo di continuare così. Cosa mi è piaciuto di più? La reazione dopo lo svantaggio. Non ci siamo disuniti, abbiamo continuato a giocare secondo le nostre idee senza smarrirci e questo a mio avviso è un grosso segnale. Adesso avanti così, ci aspetta il Rimini». (Da Il Giornale di Vicenza)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy